Scale modali: 7 Modi musicali e loro relazione con gli accordi

Scale modali: 7 Modi musicali e loro relazione con gli accordi
Comparte este artículo en

I modi greci, chiamati anche scale modali musicali nel loro uso oggi, sono 7 scale che sono costruite su ciascuna delle sette note della scala diatonica maggiore.

Scala diatonica maggiore, base delle scale modali musicali

La scala diatonica maggiore, la scala principale della musica, è la base dei Modi Musicali o scale modali. Quindi, prendendo come esempio la Chiave di C, è composta dalla seguente sequenza di note:

I. C
II. D
III. E
IV. F
V. G
VI. A
VII. B

Cioè, la scala C Major contiene tutte le note musicali senza alterazioni, senza diesis e senza bemolle. Questa è la scala che servirà da modello per il resto dei toni (RE, MI, FA, ecc.).

Inoltre, i numeri romani a sinistra di ogni nota si riferiscono al grado che occupano sulla scala.

E la distanza in toni e semitoni tra ogni nota consecutiva nella sequenza è:

T – T – 1/2 – T- T – T – 1/2 oppure si può anche scrivere T – T- ST – T – T- T- ST.

Dove T significa un tono intero -due tasti successivi sulla chitarra- e 1/2 (o ST) significa un mezzo tono o un semitono -un tasto-.

Pertanto, la struttura di questa scala è la seguente:

C  – Tone – D – Tone – E – 1/2 Tone – F  – Tone –   G – Tone –  A  – Tone –  B  – 1/2 Tone –  C

     Primo tetracordo Secondo tetracordo

Pertanto, questa scala può essere divisa in due parti uguali di quattro note ciascuna, dette  tetracordi .

Il primo tetracordo contiene le prime quattro note: CDEF. E il secondo, i seguenti quattro: GABC. Pertanto, i due tetracordi hanno la stessa struttura, TT-1/2, e tra i due tetracordi la distanza è di un tono (T).

Potrebbe interessarti anche la scala pentatonica per chitarra.

Come si formano le modalità musicali

I modi musicali o scale modali sono sette, poiché sette sono anche le note della scala diatonica maggiore. Quindi, a partire da ciascuna di queste note, si forma una scala. Queste sette scale sono le scale modali musicali o modi greci nella musica occidentale moderna.

Nomenclatura dei modi greci

Il nome di ciascuna delle scale modali è:

  1. Ionico
  2. Dorian
  3. frigio
  4. Lidia
  5. misolidio
  6. Eoliano
  7. Locriano

La nomenclatura dei modi deriva dall’antica Grecia, sebbene in questo momento fossero usati in altro modo, come le   combinazioni di tetracordi . Più tardi nel medioevo sono detti modi ecclesiastici o gregoriani, sebbene fossero anche un po’ diversi da quello che vedremo qui.

In questo articolo ci atterremo al suo uso nella musica occidentale moderna applicata alla chitarra.

Note per ciascuna delle scale modali

Le sette scale modali condividono le stesse note, ma disposte in modo diverso.

Ognuno di loro inizia in ciascuno dei gradi della scala maggiore. Tuttavia, rispettano le stesse alterazioni della tonalità della chiave a cui appartengono.

La chiave di C Major, come la sua scala, non ha alterazioni (diesis o bemolle, # o b) nella sua tonalità. Perciò non li hanno neppure i modi greci che derivano da ciascuno dei gradi di questa scala.

Nel caso degli altri toni, tutte le scale modali greche o modi che partono da ciascuno dei loro gradi rispettano le alterazioni della loro armatura.

Per esempio, Re maggiore e suoi modi, derivanti da questa chiave, hanno due diesis, che sono F # e C #.

Sol maggiore ha un diesis, F #. I modi greci che appartengono a questa chiave hanno anche F #.

O infine, un esempio diverso, la chiave di si bemolle maggiore, contiene due alterazioni, che questa volta sono due note con bemolle: si bemolle e mi bemolle.

Le altre tonalità seguono la stessa logica degli esempi precedenti.

Quindi, vedremo le note che compongono le scale modali nella tonalità di C maggiore e, per deduzione, possiamo costruirle negli altri toni.

Note delle scale modali della chiave di do maggiore

Abbiamo visto che le scale modali sono costruite su ciascuno dei gradi e anche sul nome di ogni modalità. Ora vedremo quali note compongono ciascuna di esse.

Modi musicaliNote (scala modale)Intervalli musicali
IonianC – D – E – F – G – A – B – CTonica – 2m – 3m – 4j – 5j – 6m – 7m – 8
DoricD – E – F – G – A – B – C – DTonica – 2m – 3m – 4j – 5j – 6m – 7m – 8
PhrygianE – F – G – A – B – C – D – ETonica – 2m – 3m – 4j – 5j – 6m – 7m – 8
LydianF – G – A – B – C – D – E – FTonica – 2M – 3M – 4+ – 5j – 6M – 7M – 8
MixolydianG – A – B – C – D – E – F – GTonica – 2m – 3m – 4j – 5j – 6m – 7m – 8
AeolianA – B – C – D – E – F – G – ATonica – 2m – 3m – 4j – 5j – 6m – 7m – 8
LocrianB – C – D – E – F – G – A – BTonica – 2m – 3m – 4j – 5b – 6m – 7m – 8

Assicurati di leggere il nostro tutorial sulle scale per chitarra per principianti.

Note dei modi di musica greca della chiave di la maggiore

Ora, per fare un altro esempio in un’altra tonalità, vedremo i modi della tonalità di la maggiore. Sono le note che derivano dalla costruzione delle scale su ogni grado della chiave di LA maggiore applicando gli stessi intervalli di quella di C nella tabella sopra.

  1. Ionico: A – B – C # – D – E – F # – G # – A
  2. Dorian:  B – C# – D – E – F# – G# – A – B
  3. Frigio: C# – D – E – F# – G# – A – B – C#
  4. Lydian: D – E – F# – G# – A – B – C# – D
  5. Misolidiano: E – F# – G# – A – B – C# – D – E
  6. Eoliano: F# – G# – A – B – C# – D – E – F#
  7. Locriano: G# – A – B – C# – D – E – F# G#

Differenze tra ciascuna modalità

Si può notare che ogni scala modale ha delle caratteristiche rispetto agli intervalli che la compongono. Se prendiamo in considerazione il 3° intervallo, ci sono tre modi maggiori (Ionio, Lidio e Misolidio) e quattro modi minori dorico, frigio, eoliano e locrese)

Tra i tre modi maggiori, ve ne sono due che hanno la 7a maggiore (Ionica e Lidia) e l’altro ha la 7a minore (Mixolydian).

I Modi minori si distinguono in tre che hanno la Sesta minore (Frigio, Eoliano e Locrio) e uno che ha la Sesta maggiore (Dorico).

Parimenti, due modi minori hanno il secondo maggiore (dorico ed eoliano) e altri due hanno il 2° minore (frigio e locrio).

E ci sono anche due modi che hanno il 4+ o 5ªb, uno è Maggiore (Lidia) e l’altro, minore (Locriano).

Pertanto, si può dedurre che:

Esistono due modalità Maj7: Ionica e Lidia, ma differiscono in 4, che nel caso di Ionio è discreta e in Lidia è aumentata (+).

C’è una modalità dominante (7 minori): Mixolydian. È Maggiore, come lo Ionico e il Lidio, ma si distingue da questi nel Settimo. E ha anche la 5a fiera.

I quattro modi minori sono m7 (minore con 7a minore). Tuttavia, il dorico ha la particolarità del 6° maggiore. Negli altri (Frigio, Eoliano e Locrio) il 6° è inferiore.

Vi sono due modi minori con la seconda maggiore (dorico ed eoliano) e anche altri due con la sesta minore (frigio e locrio).

E infine c’è un modo minore che ha la 5a diminuita (5b).

È importante conoscere già le note della chitarra e la loro posizione sulla tastiera.

A cosa servono le modalità musicali? Accordi estesi sui modi

Accordi estesi delle scale modali o modi greci.

Le modalità Musica sono sette modi di interpretare la scala. Sappiamo che la scala maggiore ha sette note e su ciascuna di esse si forma una scala modale, ma si costruisce anche un accordo.

Nelle scale la sequenza delle note è di secondi, cioè tutte consecutive, mentre negli accordi sono disposte per terze. Allo stesso modo, nei modi di musica greca le note suonano separatamente e negli accordi suonano simultaneamente.

Come avrai immaginato, ogni modo di musica greca o scala modale che parte da un grado della scala maggiore, corrisponde a un accordo e, inoltre, questi accordi saranno diversi l’uno dall’altro.

Pertanto, tutta questa introduzione serve a spiegare che, a seconda del tipo di armonia che ci viene presentata nella composizione, improvvisazione o sviluppo di una melodia, possiamo associare ogni tipo di accordo con un modo musicale o un altro -o scala modale-.

Consigliamo anche la guida al sistema CAGED: come suonare accordi sull’intera tastiera.

Accordi in ogni grado della tonalità maggiore

Abbiamo già visto sopra le note che ogni modalità ha. E siccome i modi sono scale, la loro successione è di secondi, cioè di note adiacenti e consecutive e la loro disposizione orizzontale.

Tuttavia, nel caso degli accordi, le note sono disposte per terze e verticalmente.

C maggiore D minore E minore F maggioreG maggiore A minore Bm/5b
CDEFGAB
EFGABCD
GABCDEF

In questa tavola si vede che vi sono alcuni gradi su cui sono costruiti accordi maggiori, altri minori ed uno minore di 5a diminuita o 5a bemolle.

In particolare vi sono tre gradi con accordi maggiori, il I, il IV e il V; ci sono tre minori, II, III e VI, e anche un minore / 5b, VII.

Stabilendo la corrispondenza di questi accordi su ogni grado con le scale modali che si formano anche su ciascuno di essi si può notare che:

  1. Ionico, maggiore
  2. Dorico, minore
  3. Frigio, minore
  4. Lidio, maggiore
  5. Misolidio, maggiore
  6. Eoliano, minore
  7. Locriano, m/5b

Usare i modi greci in relazione agli accordi

Andiamo un po’ oltre e ordiniamo tutte le note in ciascuna scala per terzi creando accordi di sette note. Così avremo tutte le tensioni che ogni modalità supporta.

Facciamo tutti gli esempi con la chiave di C. Per ottenere gli stessi risultati in altre chiavi, basta applicare lo stesso sistema cambiando la Tonica e l’armatura di chiave.

Ionico Dorico Frigio Lidia MisolidioEolianoLocriano
CDEFGAB
EFGABCD
GABCDEF
BCDEFGA
DEFGABC
FGABCDE
ABCBDFA

Ebbene, in questa tabella ogni modo è sviluppato da terze parti e, in questo modo, possiamo conoscere le caratteristiche di ciascuno di essi e il modo o scala che possiamo utilizzare per ogni tipo di accordo. Vedremo ciascuna modalità separatamente.

Potresti essere interessato al nostro tutorial su come scrivere una canzone con i suoi testi, musica, titolo e idee.

Accordi o armonizzazione di ciascuna modalità musicale

Ora vedremo le tipologie di accordi che supporta ciascuno dei modi musicali greci, l’armonizzazione delle scale modali.

Modo ionio o ionico

Abbiamo visto che il modo ionico contiene gli intervalli di Tonica, 2ªM, 3ªM, 4ªj, 5ªj, 6ªM e 7ªM.

L’accordo di triade in questo modo è un accordo maggiore con solo la quinta. L’accordo di quattro note per questa modalità è maj7, cinque note maj7 / 9. Supporta anche accordi di sesta. L’accordo 11 non viene normalmente utilizzato in questo modo, come di solito con la 7a minore. Sì, puoi usare l’accordo sus (sostituendo il 3° con il 4°).

Gli accordi costruiti sul modo ionico occupano la  funzione Tonica .

Modo dorico

Ricordiamo gli intervalli del modo dorico: Tonica, 2ªM, 3ªm, 4ªj, 5ªj, 6ªM e 7ªm.

L’accordo di base della triade in questo modo è l’accordo minore (m). L’accordo a quattro note può essere un accordo di m7 o m6. Ogni volta che appare un accordo minore con una sesta maggiore, questo modo gli corrisponderà. Gli accordi a cinque note in modalità dorica sono m9 (porta il 7° m) e m6 / 9. Accordo a sei note, m11.

La funzione degli accordi costruiti sul Modo Dorico è di II grado. Nell’armonia modale possono apparire come una tonica di una tonalità minore come l’accordo di m6.

Modo frigio

Gli intervalli del Modo Frigio sono: Tonico, 2ªm, 3ªm, 4ªj, 5ªj, 6ªm e 7ªm.

Questa modalità supporta gli accordi m7 o m11 a seconda del III grado.

Il Modo Frigio ha una versione in cui diventa Maggiore per l’alterazione della 3a (Questo è un modo della scala minore armonica): Tonica, 2a, 3a, 4a, 5a, 6a e 7a.

In questo caso la sua funzione è dominante nella modalità vento (ad esempio E7 – Am).

Può anche ricoprire la funzione di Tonica, come accordo maggiore, nella cosiddetta cadenza spagnola (MI – FA – SOL).

Sai quali sono le chitarre elettriche più rare e più collezionabili al mondo?

Modo lidio

Intervalli modalità Lydian: Tonico, 2ªM, 3ªM, 4ªaum, 5ªj, 6ªM e 7ªM.

È un modo maggiore con 7th M, quindi l’accordo di base è Major con solo 5th e l’accordo a quattro note è Maj7. Ammette anche accordi con Maggiore con 6a. Con cinque note l’accordo risultante è Maj9 e con sei note l’accordo è Maj7 / 11 #, anch’esso codificato come Δ.

La sua funzione armonica è di IV grado sebbene possa apparire anche come Tonica in armonia modale.

Modo misolidiano

Il Modo Mixolydian contiene i seguenti intervalli: Tonic, 2ªM, 3ªM, 4ªj, 5ªj, 6M e 7ªm.

L’accordo di base in questa modalità è un accordo di quattro note, l’accordo di 7a, ovviamente ha anche la 3rdM e la 5thj.

Gli accordi che sostiene sono tutti di 7a minore, cioè 9, 11, 13, senza alterazioni, poiché per accordi alterati si usano altri modi che provengono da altre scale, come la Scala Minore Melodica.

Modo Eoliano

L’Eoliano, Modo si trova sul VI grado della chiave maggiore ed è il suo parente. È la tonica della tonalità minore.

Gli accordi che si costruiscono su questo modo sono il minore (m), con Terza minore e Quinta perfetta, il m7, il m9 e il m11. Non supporta l’m6, poiché il 6 in questo modo è inferiore.

Occupa la funzione armonica di VI grado ed anche la I di tonalità minore

Modo locriano

L’ultima modalità è Locrian ed è la più diversa dalle altre. I suoi intervalli sono. Tonico, 2° m, 3° m, 4° m, 5b (dim), 6° me 7° m. È un accordo minore con un 5 diminuito e una settima minore.

L’accordo di tre note è m / 5b e l’accordo di quattro note, chiamato anche semi-diminuito, è l’accordo di m7 / 5b. L’ accordo semidiminuito si distingue dal diminuito in quanto il primo ha la 7a m, mentre nella seconda la 7a è diminuita.

Con questo modo vengono utilizzati anche gli accordi di cinque note m11 / 5b, purché 11 sia maggiore di 5b. Gli accordi di 6 note sono con 13b, m5b / 13b.

Ti consigliamo di leggere la nostra recensione delle migliori DAW software gratuite.

Vuoi approfondire le modalità musicali greche o le scale modali?

Video esplicativo dei Modi Musicali o Scale Modali:

Quale delle modalità musicali o scale modali greche ti piace di più? Lasciaci il tuo commento qui sotto.


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.