Bilance per chitarra per principianti: facili e veloci da imparare

Bilance per chitarra per principianti: facili e veloci da imparare
Comparte este artículo en

Hai già imparato gli accordi, sai già dove sono le note sulla tastiera e ora tocca a te imparare a suonare le scale della chitarra. Ti insegniamo un metodo facile e veloce per imparare, ideale per i principianti.


Impara le scale musicali per chitarra

Imparare a suonare le scale sulla chitarra è un punto fondamentale e importante per chi vuole padroneggiare lo strumento, imparare a comporre, improvvisare, pizzicare, assolo o semplicemente capire cosa suona. Indubbiamente, le bilance sono uno strumento essenziale per l’apprendimento e il miglioramento delle prestazioni dello strumento.

Non è un compito difficile, richiede tempo, pazienza e studio, ma non è qualcosa di veramente complesso. In effetti, una volta imparati, viene naturale, come quando impari ad andare in bicicletta.

Ho sentito e letto su alcuni siti che non sono divertenti, ma per me studiare le scale è qualcosa di entusiasmante, arricchente e motivante. Più studi e impari sulle scale, più risorse ottieni, meno monotono giochi, più vuoi giocare, più velocemente impari. A mio modesto parere, è un grande circolo virtuoso di apprendimento. Ma abbastanza parole, iniziamo!


Scale per chitarra principali

Le scale sono una successione di intervalli o una distanza specifica tra le note che compongono la scala. Cioè, una struttura che, se impari, a seconda di dove la metti sulla tastiera, suonerai la scala di una certa nota.

Le scale più comuni sulla chitarra sono:

  • Scala maggiore
  • Scale minori
  • Scala pentatonica maggiore
  • Scala pentatonica minore
Scale per chitarra: Soleando con telecaster.
Scale per chitarra: Soleando con telecaster.


Prima di iniziare con le scale

Se ritieni che i primi passi siano un po ‘complicati. Ti consigliamo di studiarli in parti o pezzi, dividendoli in due o tre parti. Una volta che una delle parti è stata digerita, aggiungi la successiva. Quando aggiungi il pezzo successivo, devi far suonare entrambi come una singola sequenza, non dovrebbe suonare come due parti diverse, poiché tutto è della stessa scala.

Ricorda sempre che è importante che quando suoni una nota sulla chitarra, non emetta strani rumori o suoni male. Se è così, ripetilo o rallenta finché tutte le note non suonano correttamente. Chi suona più lentamente, ma in modo chiaro e senza errori, è sempre un chitarrista migliore di quello che suona veloce senza essere capito e / o con molti picchi.


Toni e semitoni

Per capire le scale bisogna comprendere questi due concetti, il Tono e il Semitono, identificati anche come T o ST / S, sono distanze tra le note. Un ST è la distanza tra due note successive, che sulla chitarra è anche due tasti successivi. Mentre un tono è esattamente lo stesso di due semitoni. Quindi ST + ST = T.

Quindi la distanza tra C e C # è una singola nota o un ST, mentre la distanza tra C e D, è due ST o un T.

Con questo concetto compreso, siamo ora in grado di andare avanti.


Scala maggiore naturale

La scala maggiore è la più semplice di tutte. Fin dall’infanzia ci insegnano il DO. Non lo sapevi! Quando ci insegnano le presunte 7 note musicali: Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si. In realtà, quelle 7 note, chiamate note naturali, sono semplicemente le 7 note della scala di do maggiore!

Le restanti 5 note sono chiamate note armoniche o note alterate. Un modo semplice per chiamarli, che non sarà rilevante per noi per imparare le scale.


Interpretazione della struttura della scala

È facile, vero? Compliciamolo un po ‘. Interpretiamo la struttura di: “Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si”. Se vediamo, tra C e D ci sono due semitoni o ST, cioè un tono o T, e quindi, continuiamo a vedere le note seguenti.

Scala e intervalli di do maggiore - Scale di chitarra.

Quindi la struttura della scala maggiore è T-T-S-T-T-T-S. A seconda della nota con cui iniziamo, sarà la scala che abbiamo, quindi se quando iniziamo in C, è la scala C, se iniziamo in G, è la scala G, e così via.

In sintesi, tutte le scale principali hanno lo schema di: T-T-S-T-T-T-S. Praticheremo la scala assemblando la scala del Sole. Il primo intervallo è una T, quindi da Sol andiamo a La, da La abbiamo un’altra T, andiamo a Si, da If abbiamo una ST, andiamo a Do, e così via, fino a formare l’intera scala:

Costruire la scala G major - Scale per chitarra.

Avendo già la scala G, possiamo esercitarci alla chitarra, ripassiamo: Sol La Si Do Re Mi Fa # Sol.

G Major Progressione.

Nota: ricorda che nella tablatura, la riga inferiore rappresenta la stringa 6, la più spessa, e la riga superiore, la stringa 1, la più fine. Il numero indica il tasto, quindi nell’esempio sopra, dovresti iniziare a suonare il 6 °. stringa, tasto 3, cioè G!

Esercitati in ascendente, cioè inizi con la nota più bassa e prosegui fino alle note più alte o più alte. Quindi torna indietro fino a tornare al Sole sulla sesta corda, tasto tre.


Le cinque posizioni della scala maggiore

Sai già come mettere insieme la scala maggiore in qualsiasi tonalità. Ora è il tuo turno di imparare le cinque posizioni sulla tastiera della chitarra. Memorizza e impara la struttura di ogni posizione. Inizia andando su e giù.

Di solito le posizioni più usate sono I e V, ma un buon chitarrista usa tutte le posizioni. Fare pratica!

Posizione della scala maggiore del sole I
Posizione della scala maggiore del sole II
Posizione della Scala Maggiore del Sole III
Posizione della scala maggiore del sole IV
Posizione della scala del Sole Maggiore V


Risorse per esercitarsi e assimilare le posizioni

Una volta memorizzata la posizione, prova quanto segue: tocca tra: 1-2-3-4 | 2-3-4-5 | 3-4-5-6 | 4-5-6-7 | 5-6-7-8 e così via. Puoi anche fare triadi, cioè suonare tre note per battuta e fare qualcosa di simile: 1-2-3 | 2-3-4 | 3-4-5 | 4-5-6 | 5-6-7 | 6-7-8 e così via.

Prova a improvvisare in ogni posizione, quindi prova da una posizione all’altra, procedendo gradualmente su tutta la tastiera.

Scala maggiore del sole, tutte le posizioni.


Scale minori per chitarra


Scala minore naturale

La scala minore naturale mantiene una forma simile alla scala maggiore, solo che cambia la Tonica, cioè la posizione della nota che dà la tonalità o il nome alla scala. Mentre il più grande era TT-S-T-T-T-S, dove la lettera sottolineata è il Tonico. Nella scala minore naturale, la tonica sarebbe la sesta nota, quindi T-T-S-T-T-T-S. Se iniziamo la sequenza di intervalli dal Tonico, la scala rimane: TS-T-T-S-T-T.

Quindi vedrai che la struttura della scala di Do maggiore è la stessa della scala di La minore naturale, poiché la A è il 6 ° grado o la sesta nota della scala di Do maggiore.

Continuando con gli esempi in Sol, ci eserciteremo sulla chitarra con la scala minore naturale di G. Le note suonate sono SOL-LA-SIb-DO-RE-MIb-FA-SOL. Come fare due ottave complete finisce per essere: SO
L-LA-SIb-DO-RE-MIb-FA # -SOL-LA-SIb-DO-RE-MIb-FA # -SOL

Progressione di sol minore naturale.

Nota: Ricorda che il bemolle (b) esegue la nota di un tasto in basso o in basso, e il diesis (#). Quindi il LA della sesta corda, quinto tasto, il suo piatto (LAb) è la sesta corda, il quarto tasto e il suo diesis (LA #) è

Le cinque posizioni della scala minore naturale

Scala naturale minore della posizione del sole I
Scala naturale minore della posizione del sole II
Scala naturale minore della posizione del sole III
Scala naturale minore della posizione del sole IV
Scala naturale minore della posizione del sole V
Scala G naturale minore, tutte le posizioni - Scale per chitarra.

 
Scala minore armonica

Questa scala è formata alzando mezzo tono alla settima nota della scala minore naturale in modo ascendente. Conosciamo questa scala con il nome di scala minore armonica perché uno dei motivi dell’alterazione del settimo grado è di natura armonica. La modifica di questa nota consente la formazione dell’accordo dominante o settimo. di dominante sul V grado della scala. Ma lo vedremo più avanti, quando vedremo come mettere insieme gli accordi all’interno di una scala.

Quindi, quando si esegue il VII grado o la settima nota della scala, non solo si avvicina alla nota precedente, cioè il VI grado, ma si allontana anche dal suo ottavo, ecco perché la T è cambiata in S in il VII grado e nell’8 ° sostituiamo la T con la MT, che significa un tono e mezzo-. Rimane il seguente schema: T-S-T-T-S-T-S-TM.

Qui puoi vedere la scala minore armonica di sol. Le note suonate sono SOL-LA-SIb-DO-RE-MIb-FA # -SOL-LA-SIb-DO-RE-MIb-FA # –SOL

Progressione armonica di sol minore.


Le cinque posizioni della scala minore armonica

G Minor Harmonic Scale Position I - Scale di chitarra.
Posizione scala minore armonica solare II
Posizione scala minore armonica solare III
Posizione scala minore armonica solare IV
G Minor Harmonic Scale Position V - Scale per chitarra.
Scala minore armonica solare, tutte le posizioni.

Scala minore melodica

Questa scala è un’altra variazione della scala minore armonica. Oltre ad alterare il VII grado, il VI grado viene alterato. Lo scopo principale di questa alterazione è facilitare il movimento melodico dal 6 ° al 7 ° grado, evitando il 2 °. aumentata che si forma sulla scala minore armonica. Per questo motivo si chiama melodica.

Pertanto, la sesta e la settima nota di questa scala hanno un semitono in più rispetto alla scala minore armonica, ma solo in modo ascendente. Quando suonate verso il basso, le note vengono suonate nello stesso modo della scala minore naturale.  

Lo schema è il seguente: T-S-T-T-T-T-S e scendere T-S-T-T-S-T-T.

Progressione di sol minore melodica.


Le cinque posizioni della scala minore melodica

Sol Melodic Minor Scale Position I - Scale per chitarra.
G Minor Melodic Scale Position II
Sol Melodic Minor Scale Position III - Scale per chitarra.
G Minor Melodic Scale Position IV
G Minor Melodic Scale Position V
Sol Melodic Minor Scale; tutte le posizioni - Scale per chitarra.


Scale pentatoniche

Le scale pentatoniche sono le più facili da imparare sulla chitarra e anche le più sottovalutate, sebbene siano molto importanti e fondamentali in molti generi musicali come Blues, Rock & Roll, tra gli altri.

Il nome pentatonico deriva dal fatto che ha cinque note invece di sette delle scale naturali e le loro varianti come l’armonica e la melodica.


Scala maggiore pentatonica

Tutte le scale pentatoniche maggiori sono formate omettendo la quarta e la settima nota della scala maggiore naturale. Cioè, invece di avere 1-2-3-4-5-6-7, la scala pentatonica ha i seguenti intervalli: 1-2-3-5-6.

Se prendiamo Do, sarebbe Do – Re – Mi – (Fa) – Sol – La – (Si). Le note rimosse sono quelle tra parentesi, quindi rimane: Do
– Re – Mi – Sol – La

La struttura è T-T-TM-T-TM

Vediamo un esempio che appartiene alla scala G pentatonica maggiore.

Quindi le note che vengono suonate sono SOL-LA-SI-RE-MI-SOL-LA-SI-RE-MI-SOL

Progressione di sol maggiore pentatonica.


Le cinque posizioni della scala minore melodica

G Major Pentatonic Scale Position I - Scale per chitarra.
Sole Pentatonica Scala Maggiore Posizione II
Sole Pentatonica Scala Maggiore Posizione III
Sole Pentatonica Scala Maggiore Posizione IV
Sole Pentatonica Scala Maggiore Posizione V
Scala maggiore pentatonica solare, tutte le posizioni.


Scala minore pentatonica

La scala minore pentatonica è la più popolare nel rock e nel blues tradizionali. Tutte le scale pentatoniche minori sono formate omettendo la seconda e la sesta nota della scala minore naturale. Quindi, invece di toccare 1-2-3-4-5-6-7, toccherai 1-3-4-5-7.

Se prendiamo G minore, sarebbe Sol- (La) -Bib-Do-Re- (Eib) -Fa-Sol. Le note rimosse sono quelle tra parentesi, quindi rimane: Sol
– Bb- Do – Re – Fa – Sol.

La struttura è TM-T-T-TM-T

Vediamo un esempio che appartiene alla scala pentatonica G minore.

Progressione pentatonica G minore - Scale di chitarra.


Le cinque posizioni della scala minore pentatonica

G Minor Pentatonic Scale Position I - Scale per chitarra.
Sole Pentatonica Scala Minore Posizione II
G Minor Pentatonic Scale Position III - Scale per chitarra.
G Minor Pentatonic Scale Position IV - Scale per chitarra.
Sole Pentatonica Scala Minore Posizione V
Scala minore pentatonica solare, tutte le posizioni.


Scala su tutta la tastiera della chitarra

Conoscendo la struttura delle scale, puoi suonarla nella tonalità che desideri, poiché gli intervalli o la distanza tra le note sono sempre gli stessi.


Trasponi o trasporta le bilance

Trasporre o trasporre tecnicamente una scala, una melodia o un gruppo di accordi, consiste nel portare in alto o in basso tutte le note o accordi che lo compongono, mantenendo lo stesso intervallo tra la nota sorgente e la nota di destinazione in tutte le note. In questo modo cambierai la tonalità di ciò che suoni.

Se gestisci già la scala G maggiore, per poter suonare la scala LA, devi semplicemente salire altri due tasti, cioè invece di iniziare dalla sesta corda, terzo tasto, cioè partendo da G, inizi dalla sesta corda , quinto tasto, cioè, inizi da LA, e suoni la stessa struttura, suonerai la scala LA. Pertanto, ciò che impari è la scala, quindi a seconda di dove la tocchi, sarà la scala dei diversi toni.

Vediamo un esempio di seguito. Vediamo come muovendo la stessa struttura, quella della Minor Pentatonic, dipende da dove posizioniamo la Tonic, suoneremo in un tono diverso.

Nel primo grafico, vediamo che la tonica cade in G, quindi, la scala pentatonica minore è in G o, in altre parole, è la scala G Minor Pentatonic.

G Minor Pentatonic Scale Position I - Scale per chitarra.

Nel secondo, vediamo che il Tonico identificato con 1 cade in La, motivo per cui è il pentatonico minore di La. Quindi, successivamente, possiamo muoverci attraverso l’intera tastiera, trasponendo o trasponendo la scala per suonare nella nota o chiave che vogliamo. Nel terzo disegno la scala è in Si e nel quarto in Do.

Posizione I Minor Pentatonic Scale - Guitar Scales.
Scala minore pentatonica di B posizione I
C Minor Pentatonic Scale Position I - Scale per chitarra.


Conoscere e comprendere le scale e le posizioni sulla chitarra

Il primo passo è memorizzare le diverse posizioni delle scale lungo la tastiera della chitarra, le strutture, le note, ecc. Una volta raggiunto, il passo successivo è capirli, conoscerli, sentire cosa sono note che passano, cosa sono note su cui riposare, note stressanti, note di riposo e risoluzione.

Imparerai a sapere quali note usare in base all’accordo su cui stai suonando. Non suona lo stesso quando suoni su G, come quando la base suona C o D. Più avanti vedremo le funzioni di ciascuna delle note per comprenderlo più facilmente.


Riepilogo delle scale di chitarra

Le scale sono lo strumento fondamentale per poter suonare la chitarra, capire cosa suoniamo, e poter comporre e scrivere le proprie canzoni.

Una volta che impari bene le scale, avrai una solida base non solo per scrivere le tue canzoni, ma anche per capire e imparare qualsiasi canzone in generale.

Ricorda, è importante conoscere bene le scale, essere in grado di muoverti lungo l’intera tastiera, ampliando le tue risorse musicali, espressive e improvvisative.

È ora di imparare semplici canzoni per chitarra!


Puoi condividere opinioni o chattare su scale per chitarra e altro con altri musicisti nel nostro forum: https://guitarriego.com/foro/

Vi lasciamo questa guida fondamentale per il chitarrista principiante che vuole imparare a suonare la chitarra.

Seguici anche su Instagram @guitarriego o Facebook: https://m.facebook.com/guitarriego/


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *