Parti della chitarra elettrica e importanza di ciascuna

Comparte este artículo en

Parti della chitarra elettrica: Le chitarre sono costituite da più componenti, che possono essere classificati in: a) mobile che si riferisce a tutti i componenti in legno come il corpo e la maniglia e tutte le parti ad esso collegate; b) hardware -hardware- si riferisce a tutte le parti metalliche che non fanno parte dell'elettronica; c) elettronica; e infine d) gli altri brani che non compongono nessuno dei tre gruppi precedenti.

Quali sono le parti di una chitarra elettrica?

Le parti di una chitarra elettrica sono:

  • Body / Body
  • Collo o manico / collo
  • Tastiera, tastiera o tastiera / tastiera
  • Web o Tensore / Traliccio
  • Paletta, testa o paletta
  • Tasti / tasti
  • Bridge / Bridge
  • Cordiera / cordiera
  • Sintonizzatori / sintonizzatori
  • Dado o dado / dado
  • Sistema a leva o vibrato / Tremolo o vibrato
  • Pickup o microfoni / pickup
  • Potenziometri e condensatori / Potenziometri e condensatori
  • Selettore pickup / Selettore pickup
  • Battipenna / Battipenna

Le parti della chitarra sono parlate in spagnolo e inglese.

Tutte le parti sono raggruppate in tre categorie

  • Mobile: include il corpo e la maniglia e tutti quelli che sono attaccati ad esso e non possono essere facilmente modificati.
  • Ironworks o Hardware: sono quelle parti metalliche della chitarra.
  • Elettronica: come dice la sua parola include tutti i componenti elettronici della chitarra.
  • Altri componenti: includiamo qui quelle parti che sono attaccate al corpo ma possono essere facilmente rimosse.

Armadio per strumenti

  • Il corpo, o il corpo delle chitarre con cassa acustica, è solitamente in legno, sebbene esistano modelli moderni realizzati con altri materiali come fibra di carbonio o materiali sintetici o anche vecchi strumenti in metallo. Possono essere pieni, semi pieni – con un blocco centrale pieno – o totalmente cavi.
Corpo della chitarra, una parte dello strumento.
Corpo della chitarra
  • Manico o impugnatura, considerata la parte più rilevante e importante sia in termini di tono o audio dello strumento, sia per la sua comodità e suonabilità. Sono costituiti da uno o più pezzi di legno. I più usati sono l'acero o il mogano.
Manico della chitarra, forse la parte più importante della chitarra
Manico della chitarra
  • Tastiera, tastiera o tastiera, è la parte in cui vengono diteggiate le corde. La sua scala – sebbene in realtà la scala provenga dalla chitarra – e il suo materiale definiscono in gran parte l'attacco e il sustain della chitarra. Solitamente realizzato in legno. I più utilizzati sono il palissandro, l'ebano e l'acero -acero- altri legni duri. Possono essere incollati o avvitati al manico o continuare per l'intera lunghezza della chitarra, compreso il corpo, attraverso il manico.
Tastiera per chitarra o tastiera
Tastiera per chitarra o tastiera
  • Alma o tenditore, è una barra metallica – acciaio o altro materiale molto resistente – installata all'interno della maniglia. La sua funzione è quella di contrastare la tensione delle corde e mantenere e regolare la curvatura del manico. Possono essere a singola azione, cioè regolabili in una sola direzione, contro la forza delle corde, oppure a doppia azione, che può essere regolata in entrambe le direzioni.
Anima o tensore della chitarra
Anima o tensore della chitarra
  • Il piolo, la testa o la vanga, fa parte del manico, dove normalmente si trovano i pioli. Insieme al corpo sono le parti in cui si trovano il miglior design e le forme uniche.
Parti di chitarra elettrica: paletta da una replica Fender "Nocaster"
Paletta da una replica Fender "Nocaster"
  • I tasti, sono le sottili strisce di metallo incorporate nella tastiera del manico. L'altezza del tasto ha una grande influenza su come lo strumento si sente a suonare e anche sulla sua suonabilità. Ci sono diverse misure e la tua scelta è per il gusto del chitarrista. Come regola generale, si può dire che i tasti molto alti e larghi sono preferiti per i solisti, facilitano lo stretching -bendings-, il hammer-on e il pull-off. I tasti larghi e bassi sono solitamente comodi da far scorrere sulla tastiera. I tasti stretti e bassi sono di tipo vintage, dall'epoca in cui la chitarra elettrica svolgeva un ruolo prevalentemente ritmico ed era dotata di tasti molto stretti e bassi. I tasti Medium Jumbo hanno misure relativamente intermedie che li rendono ideali per musicisti versatili che suonano sia la parte ritmica che gli assoli.
Tasti per chitarra
Tasti per chitarra

Hardware o hardware dello strumento

  • Il ponte è il pezzo, solitamente in metallo, dove le corde sono tenute o supportate all'estremità del corpo. Possono essere fissi o mobili. Quelli fissi tendono ad avere più attacco e una migliore accordatura, mentre quelli mobili, come il tremolo sincronizzato o il floyd rose, consentono l'uso di vibrati e altre tecniche che danno al musicista più espressività e rendono le corde più morbide al tatto. . Come controparte, hanno meno attacchi e la loro messa a punto è più complessa.
Parti di chitarra elettrica: Stratocaster Synchronized Tremolo bridge.
Stratocaster Synchronized Tremolo Bridge.
  • Cordiera, alcuni ponti hanno solo le corde, come il Tune-o-matic e richiedono un dispositivo in più per afferrare le corde. Quell'oggetto aggiuntivo è la cordiera.
  • I pioli sono i dispositivi metallici in cui vengono avvolte le corde. Situate all'estremità opposta al ponte, hanno la funzione di regolare la tensione delle corde e di conseguenza la loro accordatura.
Spine per chitarra.
Spine per chitarra.
  • Leve o vibrato al posto della cordiera, alcune chitarre hanno sistemi di vibrato installati. Il marchio più noto è Bigsby.
Leva o vibrato.
Leva o vibrato

Chitarra elettrica elettronica

  • Pickup, pickup o microfoni questa parte fondamentale ha il compito di catturare le vibrazioni della corda e trasformarle in un segnale elettrico che genera il suono nell'amplificatore per chitarra. Sono costituiti da poli, magneti e filo di rame avvolto attorno ai poli e al magnete. I magneti più comunemente usati sono Alnico II, Alnico V e Ceramic. L'Alnico II tende ad essere più fluido e con un audio più rotondo, mentre l'Alnico V tende ad avere un po 'più di uscita e alti più incisivi, infine, la ceramica è il magnete più aggressivo di tutti ed è più utilizzato per gli stili più pesanti. Esistono anche diversi tipi: a) single o double coil –singlecoil o humbucker, i primi tendono ad essere più dinamici ed espressivi, ma più forti per suonare con overdrive o distorsione. I secondi tendono ad essere più compressi ma annullano il rumore chiamato "hum", ideale per gli stili più pesanti che richiedono drive.
I pickup sono una parte fondamentale della chitarra elettrica.
Pickup Singlecoil per Stratocaster
  • Potenziometri e condensatori: questi componenti vengono utilizzati per controllare e gestire l'audio del segnale catturato dai pickup. Le pentole di tono e volume. Puoi usare quelli che filtrano più o meno determinate frequenze, di solito quelle acute.
  • Selettore o leva selettrice: questo ci permette di selezionare quali pickup vogliamo attivare o disattivare.

Altri componenti per chitarra

  • Capo o dado, è il pezzo in cui la corda poggia sul tasto zero. Di solito sono fatti di osso o di qualche materiale sintetico che lo imita o possono anche essere di metallo.
Capo dello strumento.
Dado o dado dello strumento
  • Battipenna o battipenna, strato di plastica realizzato per proteggere il cabinet nella zona dello strumming della chitarra. I colori più comuni sono il bianco e le varianti di bianco, nero, perlato o tartaruga.
battipenna o battipenna.
battipenna o battipenna

Inoltre, puoi nominare accessori che non fanno parte della chitarra ma vengono utilizzati per la sua esecuzione, come il plettro o la pergamena, le diapositive, il cappuccio, tra gli altri.


Se ti è piaciuta questa nota, puoi condividerla sul tuo social network preferito. Puoi anche condividere opinioni o chattare su questa recensione e altro con altri musicisti nel nostro forum.

Iscriviti ai nostri Instagram e Facebook per restare sempre aggiornato sulle novità.


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *