Le 10 migliori interfacce audio per chitarra elettrica

Le 10 migliori interfacce audio per chitarra elettrica
Comparte este artículo en

Le migliori interfacce audio per chitarra elettrica, ti mostriamo tutte le opzioni in modo che tu possa scegliere la migliore interfaccia audio USB per te.

La migliore interfaccia audio USB per chitarra

Grazie alla grande evoluzione dei computer, e persino dei telefoni cellulari, oggi non devi andare in uno studio di registrazione per poter registrare la tua musica. Oggi, con un piccolo investimento in attrezzature e conoscenze, puoi costruire la tua casa o home studio -home studio- e ottenere un’ottima qualità di registrazione. Se investi quanto ti costerebbero le sessioni di registrazione in uno studio e lo investi, puoi ottenere la tua sala di registrazione.

Un elemento fondamentale per trasformare il tuo computer o pc nella tua console di registrazione, oltre alla DAW, ti serve un’interfaccia audio USB. Puoi vedere la nostra nota con le migliori DAW gratuite.

Interfaccia audio per la registrazione di chitarra elettrica

Vedremo le migliori interfacce audio USB per la registrazione sul mercato e vedremo ogni interfaccia in modo da trovare quella che meglio ti aiuta a registrare la tua chitarra elettrica. Pertanto, qualsiasi chitarrista professionista o dilettante, con un piccolo studio e un home studio – home studio – può diventare il proprio tecnico di registrazione. In questo articolo parleremo di questo dispositivo audio, ovviamente rivolto ai chitarristi.

Vale la pena notare che oggi molte pedaliere multieffetto possono fungere da interfaccia audio, facendoti risparmiare molto lavoro e denaro.

Cos’è un’interfaccia audio e come funziona?

L’interfaccia audio è un dispositivo digitale che ci consente di collegare la nostra chitarra al computer -pc o mac- e usarla come amplificatore utilizzando un software di amplificatore per chitarra virtuale e DAW per suonare la chitarra, applicare effetti al suono, registrare, mixare , modifica e molto altro ancora.

Se vuoi maggiori informazioni per sapere cosa cercare quando acquisti un’interfaccia, vai all’appendice alla fine dell’articolo.

Elenco delle migliori interfacce audio USB per chitarra

  • Focusrite Scarlett 212 3a generazione
  • Universal Audio Apollo Twin USB Duo
  • Audient iD4
  • IK Multimedia iRig HD-2
  • Behringer U-Phoria UMC204HD
  • Native Instruments Komplete Audio 2
  • Steinberg UR22 MK2
  • Mackie Onyx Producer 2 × 2
  • Line6 POD Studio UX2
  • MOTU UltraLite AVB

Le migliori interfacce audio per chitarristi

Diamo un’occhiata a ciascuna interfaccia audio per chitarristi una per una.

Focusrite Scarlett 212 3a generazione

Focusrite Scarlett 212 3rd Generation, l'interfaccia più popolare per i chitarristi.
  • 24 bit / 192 kHz
  • Due ingressi microfono / strumento / linea: XLR / Jack
  • 2 uscite di linea
  • Una coppia di preamplificatori microfonici Scarlett
  • Alimentazione phantom +48 V.
  • Funzione aria commutabile
  • Uscita cuffie stereo
  • Porta USB-C
  • Alimentazione tramite USB-C
  • Include cavo USB, nonché Ableton Live Lite, Pro Tools First, Focusrite Red 2 e Red 3 Plug-in Suite, Softube Time & Tone Bundle e una scelta di 4 strumenti software XLN Audio Addictive Keys
  • Fascia di prezzo: € 100-200

Forse l’interfaccia audio più venduta al mondo. Ha un ottimo rapporto qualità prezzo e un’ottima semplicità di utilizzo. Inoltre, include molti software interessanti per ottimizzarne l’utilizzo. Ha anche versioni parallele con più o meno funzionalità -4i4, Solo- e la nuova famiglia chiamata Clarett per qualcosa di più premium.

Universal Audio Apollo Twin USB Duo

Universal Audio Apollo Twin USB Duo, una delle interfacce audio più popolari per i chitarristi.
  • 24 bit / 192 kHz
  • Usa 2 SHARC DSP
  • 2 ingressi combo mic / line
  • Ingresso strumento Hi-Z
  • 2 ingressi di linea
  • 4 uscite di linea
  • Ingresso ottico digitale S / PDIF / ADAT
  • Alimentazione phantom +48 V.
  • Uscita cuffie stereo
  • Pulsante di taglio dei bassi e attenuatore del pad
  • Misuratore LED
  • Tecnologia di preamplificazione all’unisono
  • Porta USB 3.0
  • Include il software bundle analogico in tempo reale e l’alimentatore
  • Fascia di prezzo: 700-800 €

Se non vuoi diventare troppo complicato e cerchi alta qualità e latenza minima, questa è una delle migliori interfacce audio. Compatto e molto intuitivo da usare e praticamente trasparente al segnale, la qualità dei DSP di Universal Audio Apollo ne fanno una straordinaria interfaccia per chitarra elettrica. Inoltre, puoi utilizzare i plug-in Universal Audio, che ti consentono di elaborare completamente il suono su Apollo. Tuttavia, il suo prezzo è ben al di sopra del resto delle interfacce audio in questo elenco.

Audient iD4

Audient iD4, una popolare interfaccia audio per i chitarristi.
  • 24 bit / 96 kHz
  • 1 ingresso per strumenti JFET discreto sulla parte anteriore
  • 1 ingresso microfono / linea (XLR / TRS Jack Combo) sul retro
  • Uscita altoparlante generale L / R
  • Convertitori AD / DA ad alte prestazioni
  • Potente amplificatore per cuffie con DAC separato
  • 2 uscite per cuffie (jack e mini-jack)
  • Preamplificatori microfonici per console Audient di classe A.
  • Manopola di controllo ID con controllo jog per integrazione DAW
  • Alimentazione phantom +48 V.
  • Misuratore LED
  • Porta USB utilizzata anche come alimentazione
  • Include la licenza per un pacchetto software completo tramite download Audient ARC (licenza dopo la registrazione del prodotto)
  • Il pacchetto di download contiene prodotti delle seguenti società: Steinberg, LANDR e Producertech (Audient è responsabile della validità e dell’ambito del pacchetto software)
  • Fascia di prezzo: 100-150 €

L’Audient iD4 è economico, compatto e di buona qualità. Un ottimo rapporto qualità prezzo, ideale per l’home recording nel tuo home studio -home studio-. Ha un preamplificatore e un convertitore di alta qualità per questa fascia di prezzo. Decisamente progettato per uso “domestico”. Ha due uscite per cuffie molto utili se vogliamo ascoltare il suono con cuffie da studio e “da strada”. In breve, questa è un’ottima opzione da gestire con un budget limitato. Inoltre, Audient ha anche i suoi fratelli maggiori iD14, iD22 e iD44.

IK Multimedia iRig HD-2

IK Multimedia iRig HD-2, l'interfaccia audio più utilizzata per chitarra elettrica.
  • Per dispositivi iOS, Mac e PC
  • Un ingresso strumento ad alta impedenza
  • Preamplificatore ad alta risoluzione con guadagno regolabile
  • Convertitori A / D-D / A a 32 bit / 96 kHz
  • Uscita cuffia regolabile (minijack)
  • Uscita di linea aggiuntiva per il collegamento a un amplificatore, PA, ecc.
  • Interruttore Thru / Fx per passare dal segnale “dry” a quello con effetti
  • Alimentazione USB (cavo incluso)
  • Include cinturino in velcro, cavi USB, versione completa di AmpliTube 4 e AmpliTube per iPhone / iPad
  • Fascia di prezzo: € 50-100

Questo piccolo gigante è un’interfaccia audio progettata per essere portatile. Facile da trasportare e con la possibilità di utilizzarlo direttamente sul cellulare, ideale per il musicista itinerante. Con l’App AmpliTube, sono disponibili emulazioni di amplificatori ed effetti. Ovviamente funziona molto bene anche sul computer, con pochissima latenza. Con il software incluso AmpliTube 4 offre infinite opzioni per sperimentare con la nostra chitarra e diversi audio.

Behringer U-Phoria UMC204HD

Behringer U-Phoria UMC204HD, un'interfaccia audio molto popolare per chitarra elettrica.
  • 24 bit / 192 kHz
  • Due ingressi microfono / strumento / linea: XLR / Jack
  • 2 ingressi di linea
  • 4 uscite di linea
  • Ingresso / uscita MIDI
  • Alimentazione phantom +48 V.
  • Preamplificatori microfonici MIDAS
  • Indicatore di segnale e saturazione
  • Interruttore “pad” per canale
  • Uscita cuffie stereo con volume indipendente
  • porta USB
  • Alimentazione tramite USB
  • Fascia di prezzo: € 50-100

Un’opzione eccellente che offre versatilità per il chitarrista con un budget limitato. Per meno di 100 euro, questa interfaccia funziona a 24 bit / 192 kHz e presenta gli stessi ingressi e uscite di altri modelli molto più costosi e costosi. Inoltre, conta il monitoraggio diretto del segnale. Behringer presenta altre opzioni a seconda dei nostri requisiti di biglietto. Questa è l’opzione più economica, perfetta per budget molto ristretti.

Native Instruments Komplete Audio 2

Native Instruments Komplete Audio 2, una delle interfacce audio molto popolari per chitarra elettrica.
  • 24 bit / 192 kHz
  • 2 ingressi combo mic / line (XLR / TRS) commutabili su Hi-Z
  • 1 uscita per cuffie stereo
  • 1 uscita stereo
  • Regolatori per volume e Direct-Monitoring-Mix
  • Alimentato tramite USB
  • Include Ableton Live 10 Lite, Maschine Essentials, Monark, Replika, Phasis, Solud Bus Comp
  • Fascia di prezzo: 50-150 €

Un altro dispositivo molto versatile, ma allo stesso tempo molto facile da usare. Native Instruments Komplete Audio 2 ci fornisce un feedback visivo sul livello di ogni ingresso, sull’uso dell’alimentazione Phantom e sulla connettività USB. Con un’estetica minimalista ma efficace per chi ama il design sobrio. Ha una qualità eccellente e una reattività a latenza molto bassa. Con un prezzo molto competitivo, Native Instruments Komplete Audio 2 è un’eccellente interfaccia audio, ma hai anche altre possibilità nella famiglia Native, come Komplete Audio 1 o Komplete Audio 6.

Steinberg UR22 MK2

Steinberg UR22 MK2, una delle interfacce audio molto popolari.
  • Fino a 24 bit / 192 kHz
  • 2 preamplificatori microfonici D-PRE Classe A con alimentazione phantom + 48V
  • Due ingressi di linea jack combo da 1/4 XLR / TS (ingresso Hi-Z commutabile sul canale 2)
  • Una coppia di uscite di linea TRS da 1/4 ″ bilanciate
  • Uscita cuffie stereo TRS da 1/4 ″
  • Ingresso / uscita MIDI
  • Compatibile con iPad
  • Alimentato tramite USB
  • Monitoraggio senza latenza basato su hardware
  • Include il software Steinberg Cubase AI
  • Fascia di prezzo: 100-150 €

Questa è l’interfaccia audio dei creatori di Cubase. Non sorprende che lo Steinberg UR22 MK2 non deluda. Versatile, con una struttura robusta e un’uscita degli altoparlanti bilanciata. Con un’ottima risposta per questa fascia di prezzo. Include funzionalità MIDI ed è un’ottima opzione da utilizzare con la tua chitarra elettrica. Come previsto, include il software Cubase AI che ti consentirà di registrare, modificare e produrre quello che vuoi,
oppure se hai bisogno di fare un ulteriore passo avanti puoi scegliere l’UR242.

Mackie Onyx Producer 2 × 2

Mackie Onyx Producer 2 × 2
  • 24 bit / 192 kHz
  • Due ingressi combo XLR / jack da 6,3 mm microfono / linea con interruttore Hi-Z
  • 2 uscite di linea jack da 6,3 mm bilanciate
  • Uscita per cuffie con jack stereo da 6,3 mm
  • Ingresso / uscita MIDI
  • 2 preamplificatori microfonici Onyx
  • Commutabile alimentazione phantom + 48V
  • Alimentato da USB
  • Include il software “Tracktion Music Production” con plug-in “Essentials Collection”
  • Fascia di prezzo: 50-150 €

Questa è un’interfaccia molto robusta e attraente oltre che molto ben bilanciata. Con una risposta rapida e caratteristiche simili a dispositivi che costano il doppio, il produttore di Mackie Onyx si è guadagnato il suo posto tra le migliori interfacce audio sul mercato.

Linea 6 POD Studio UX2

Linea 6 POD Studio UX2
  • Progettato pensando alla chitarra
  • 2 ingressi microfonici di alta qualità con preamplificatore e alimentazione phantom
  • 2 ingressi strumento (Normal / Pad)
  • Ingressi di linea stereo
  • Uscita per cuffie con jack stereo da 6,3 mm
  • S / PDIF
  • Uscita analogica “merge” bilanciata
  • Ingresso per 2 interruttori a pedale
  • Include il software Line6 POD Farm con FX Junkie Modeling Pack (18 amplificatori per chitarra, 5 amplificatori per basso, 80 effetti, 24 cabinet per chitarra, 5 cabinet per basso)
  • Include Cubase LE
  • Fascia di prezzo: € 150-200

Questo modello Line 6 è progettato per il chitarrista e il bassista. Funziona a 24 bit e ha una latenza molto bassa. Ideale per l’uso con chitarra, basso o voce. Inoltre, viene fornito con il software di modellazione “POD Farm” incluso. Ciò offre una grande versatilità per modellare e modificare i suoni dal tuo computer. Da segnalare infine il suo design in ferro, con l’aspetto del cruscotto di un’auto. Un’ottima opzione per l’home studio del chitarrista.

MOTU UltraLite AVB

MOTU UltraLite AVB
  • 24 bit / 192 kHz
  • Fino a 36 canali audio simultanei
  • 2 ingressi microfonici XLR
  • 2 ingressi strumento Hi-Z
  • 6 ingressi di linea TRS
  • 2 uscite principali TRS
  • 6 uscite di linea TRS
  • Ingresso / uscita ottica S / PDIF / ADAT
  • Connessione Ethernet AVB
  • Ingresso / uscita MIDI
  • Uscita cuffie stereo
  • Mixer DSP
  • Web App Control WiFi (compatibile con Mac, Windows, Linux, iOS, Android)
  • Schermo a cristalli liquidi
  • Alimentazione phantom +48 V.
  • Interruttore pad
  • DAC ESS Sabre32
  • Collegamento per alimentazione esterna
  • Include Motu AudioDesk 4.0 per Mac e Windows (download)
  • Fascia di prezzo: € 600-700

Questo è il secondo dispositivo più costoso della linea. Un’interfaccia super potente con un DSP e convertitori di altissima qualità. Offre una latenza estremamente bassa e una qualità audio eccezionale. Ha anche una quantità e una qualità sufficienti di input e output, ma senza sacrificare la facilità d’uso. Inoltre, include un portale web da utilizzare da PC, Mac o cellulare per controllare tutti i parametri dell’AVB t
ramite Wi-Fi.La versatilità di MOTU è straordinaria ed ha un’ottima qualità del servizio al cliente. Infine, i driver sono estremamente stabili e il software incluso ti permetterà di registrare molto bene senza la necessità di una DAW.

Come scegliere un’interfaccia audio per chitarra?

Ingressi interfaccia audio

Il primo passo è pensare a cosa vogliamo collegare all’interfaccia audio. Questo definirà i requisiti di input. Quindi, sarà fondamentale quali ingressi ha il dispositivo: Line / Jack e / o Microfono / XLR. Possono essere un vantaggio, e fornire anche una maggiore versatilità, quegli ingressi “combo” che consentono di collegare o collegare un jack o un XLR alla stessa porta. Inoltre, se utilizzeremo microfoni attivi, sarà necessario disporre di un ingresso microfono con alimentazione phantom.

Uscite dell’interfaccia audio

Il secondo passo è identificare gli output di cui hai bisogno. Dovrebbe avere le uscite che ti interessano, oltre a uscite TRS di linea bilanciate per altoparlanti, uscite per il collegamento di cuffie e così via.

Connettività USD e MIDI dell’interfaccia audio

Il terzo punto è la connettività. Normalmente avrai USB per connetterti al computer, sebbene alcune interfacce abbiano Firewire. In molti casi questa porta è anche quella che fornisce alimentazione all’interfaccia. Uscita MIDI, il super protocollo utilizzato nel mondo del software e dell’editing audio.

Ci sono anche altre variabili di connettività come Bluetooth, S / PDIF, ADAT, Ethernet tra le altre che possono essere interessanti e fare la differenza.

Qualità del segnale e latenza delle interfacce audio

Il quarto passaggio consiste nel considerare la profondità di bit -profondità di bit- e la frequenza di campionamento -sample rate-. Questo definirà la qualità audio e le varie esigenze. Questi parametri servono come indicatore dell’accuratezza delle informazioni sul segnale in ogni momento e della frequenza con cui vengono acquisite. Pertanto, maggiori sono i valori, maggiore è l’elaborazione del segnale necessaria, ma anche più puro è il segnale. Questi parametri possono essere normalmente configurati, giocando nei diversi range che l’interfaccia consente e supporta. In questo modo, riducendo i valori possiamo ridurre la latenza, cioè il tempo che intercorre tra quando suoniamo una nota e la ascoltiamo attraverso gli altoparlanti o monitor, a costo di perdere la qualità del segnale. Quando lo aumentiamo aumentiamo la qualità, ma anche la latenza.

Controlli e interfaccia visiva: praticità d’uso

Un altro punto è la sua praticità d’uso, oltre a buoni controlli fisici, ci permetterà di avere un rapido accesso per controllare il livello del segnale o disattivare un canale o altre funzioni. L’interfaccia visiva ci fornirà feedback e comprenderà meglio come funziona. Pertanto, alcune interfacce possono mostrare il livello del segnale per ciascun canale e incorporare anche schermate che ne semplificheranno l’uso e il controllo.

Qualità dei convertitori A / D D / A delle interfacce audio

La qualità dei convertitori A / D D / A è anche un altro punto da considerare quando si sceglie un’interfaccia audio per chitarra o qualsiasi altro uso. Il segnale analogico del nostro strumento musicale viene convertito in un segnale digitale, elaborato e quindi riconvertito in analogico per ascoltarlo. Ciò richiede una certa capacità, calcolo e funzionamento dell’interfaccia. Pertanto, l’efficienza in questo senso ridurrà la latenza del segnale senza sacrificare la qualità audio.

Software / DAW incluso nelle interfacce audio

Se l’interfaccia audio conta o non ha una DAW o un software incluso potrebbe essere importante per te. Se sei un professionista non ti preoccuperai di questo, poiché sicuramente devi già avere una DAW per registrare, mixare e modificare. Ma se sei un chitarrista dilettante, sarà sicuramente una cosa molto positiva che l’interfaccia includa una licenza per il software di registrazione e mixaggio.

Il mondo delle interfacce audio è vasto e complesso, molto difficile da coprire completamente in una singola nota o articolo. Tuttavia, questa nota servirà come punto di partenza per identificare e conoscere le migliori interfacce audio per il chitarrista dalla nostra opzione e vedere quali sono le tue preferite.


Puoi condividere opinioni su questo o anche chattare su questo e altro con altri musicisti nel nostro forum: https://guitarriego.com/foro/

Seguici anche su Instagram @guitarriego o Facebook: https://m.facebook.com/guitarriego/


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *