Blackie di Eric Clapton: Storia della grande Fender Stratocaster

Blackie di Eric Clapton: Storia della grande Fender Stratocaster
Comparte este artículo en

La Blackie di Eric Clapton, una delle Fender Stratocaster più famose e per molti la più iconica.

Blackie la più famosa Fender Stratocaster di Eric Clapton

Probabilmente la Fender Stratocaster più ambita e iconica di sempre. Inoltre, questa chitarra soddisfa senza dubbio tutte le condizioni per essere considerata una delle chitarre più leggendarie mai esistite. Risale al periodo d’oro della Fender, gli anni ’50, è stato assemblato sulla base di una selezione di parti diverse, è stato suonato da una leggenda della chitarra elettrica. Senza dubbio, tutti ingredienti che trasformano il Blackie di Eric Clapton in uno strumento musicale unico e leggendario.

Riconoscimento della Fender Stratocaster Blackie

Senza dubbio, “Blackie” di Eric Clapton è uno degli strumenti musicali più riconosciuti e associati ai chitarristi nella storia della chitarra elettrica.

Questa Stratocaster è stata utilizzata ininterrottamente da Slowhand – uno dei soprannomi di Eric Clapton – per un decennio e mezzo fino al suo ritiro forzato.

La Blackie di Eric Clapton, una Fender Stratocaster che ha tutto.

Lo stesso Clapton ha dichiarato che Blackie “è diventato parte di me”.

“Mi sento come se quella chitarra fosse diventata parte di me. Mi offrono chitarre e di tanto in tanto mi fanno da testimonial. -Un liutaio- ha cercato di interessarmi a una chitarra piuttosto rivoluzionaria. L’ho provato e mi è piaciuto, e l’ho suonato sul palco, mi è piaciuto molto, ma mentre lo facevo pensavo: “Beh, Blackie è lì. Se entro troppo con questa chitarra, è complicato, perché non posso tornare a Blackie. E cosa ne sarà di questo? ”

Tutto questo accade nella mia testa mentre suono. Posso essere a miglia di distanza a pensare a queste cose, e all’improvviso mi spengo e dico: “Questo è abbastanza. Non piu. Bella chitarra nuova. Scusate. Sei molto gentile, ma… “È allora che mi aggrappo alla vecchia-chitarra- e all’improvviso è come saltare in una pozza d’acqua calda.”

Eric Clapton

Blackie Story di Eric Clapton

Eric era in America intorno al 1970 quando visitò un negozio di strumenti musicali a Nashville, nel Tennessee. Il negozio chiamato Sho-Bud aveva diverse vecchie chitarre o, se preferisci, vintage. Lì Slowhand acquistò sei Fender Stratocaster costruite nel 1950. Che ha pagato a un prezzo ridicolo compreso tra 200 e 300 dollari ciascuno.

Eric Clapton in azione con Blackie, la sua chitarra numero 1 da oltre 15 anni.

Poi, di nuovo in Inghilterra, su sei Stratocaster, tre regali agli amici musicisti: George Harrison, Pete Townshend e Steve Winwood.

Con le tre chitarre rimanenti Clapton stava testando ciascuna delle sue parti, effettuando la selezione di esse. Prese così il corpo di una Stratocaster del ’56, il manico di uno strumento del ’57 ei pickup della terza chitarra, così nacque il Blackie di Eric Clapton, uno degli strumenti più riconosciuti e ammirati della storia. 

Lee Dickson, tecnico della chitarra di Eric per trent’anni dal 1979, ha raccontato che a Clapton piaceva l’aspetto del corpo nero, la sensazione del manico di una delle altre chitarre e il suono del pickup di un’altra chitarra.

La Blackie ha debuttato dal vivo il 13 gennaio 1973 al Rainbow Concert, ospitato da Pete Townshend. Eric Clapton ha adottato la Blackie come la sua chitarra numero uno. Willie Spears, il tecnico della chitarra di Clapton dal 1975 al 1979, ha raccontato che Eric “aveva sempre diverse chitarre in studio, ma tornava sempre al Blackie“.

Blackie Retreat di Eric Clapton

La Blackie di Eric Clapton, costruita da tre Fender Stratocaster degli anni '50.

La chitarra ha avuto una storia di manutenzione e riparazioni minori e normali. Ha avuto più di un lavoro di rientro, aggiustamenti del pickup, tra gli altri. Un altro cambiamento apportato da Spears è stato quello di prendere il selettore a tre posizioni e modificarlo aggiungendo tacche per farlo funzionare come a cinque posizioni. Successivamente, Dickson ha dovuto sostituire anche il potenziometro del volume.

Tuttavia, a metà degli anni ’80, dopo 15 anni di uso intenso da parte di Slowhand, il manico della chitarra non avrebbe resistito a un ulteriore rientro, portando al suo ritiro. Successivamente, il Blackie è stato utilizzato solo poche volte, fino a quando non è stato finalmente messo all’asta, insieme ad altri strumenti della leggenda del blues, nel 2004. Così, la Blackie fu venduta da Christie’s per 959.500 USD per finanziare il Crossroads Center, un centro di riabilitazione dalle dipendenze, che all’epoca era la chitarra più costosa della storia.

L’acquirente era la famosa catena di strumenti musicali Guitar Center. L’azienda espone Blackie di Eric Clapton nel suo principale negozio di strumenti musicali a New York. Puoi vederlo al 218 W. 44th Street a Times Square.

La varietà di chitarre di Eric Clapton

Finora, Eric Clapton aveva suonato la Fender Telecaster, Gibson ES-335, SG, Les Paul e Firebird con The Yardbirds, Cream e Blindfaith. Alcuni dicono che sia stato influenzato da Jimi Hendrix e altri chitarristi che hanno usato la Stratocaster.

Clapton in azione con la sua Fender Stratocaster nera, la sua chitarra più amata di tutta la sua carriera.

Dall’apparizione della prima Brownie, una Sunburst Strat di proprietà di Eric, che ha usato nei suoi album “Eric Clapton”, “Layla and Other Assorted Love Songs”, e poi della Blackie, la Strat è praticamente diventata la sua chitarra. esclusivo. Alcuni dicono che il 1970 fu l’anno in cui Eric Clapton passò da Gibson a Fender.

Fender Stratocaster Blackie: caratteristiche

Come abbiamo già visto, il Blackie è composto da un corpo in ontano -alder- rifinito in lacca nitrocellulosica nera del 1956 e un manico in acero monopezzo -acero- del 1957, con tastiera con raggio di 7,25 pollici con 21 tasti e profilo Soft. V.

Eric non usa il vibrato, quindi non ha la leva del ponte tremel. Secondo Dickson, a Clapton “piacciono le chitarre vibrato, ma blocciamo il vibrato dietro il ponte e premiamo le molle del vibrato, in modo che rimanga piuttosto solido”. Quindi, funziona quasi come un ponte Hardtail. Vale la pena chiarire che il blocco in acciaio e le stesse molle del vibrato influenzano il campo magnetico dei pickup, influenzando così il tono dello strumento.

La Blackie di Eric Clapton, una delle più leggendarie Fender Stratocaster.

In termini di estetica, video e vecchie foto della chitarra mostrano che alcuni dei suoi segni erano già sullo strumento da allora. Altri, come le bruciature di sigaretta sulla scatola dei piroli, furono fatti più tardi.

Qual è per te la chitarra più importante della storia?


Puoi condividere opinioni o chattare su questo e altro con altri musicisti nel nostro forum: https://guitarriego.com/foro/

Seguici anche su Instagram @guitarriego o Facebook: https://m.facebook.com/guitarriego/


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *