Red Special: la storia e le caratteristiche della chitarra di Brian May

Comparte este artículo en

Red Special, è il nome della mitica chitarra di Brian May, il chitarrista dei Queen, che è stata costruita da lui insieme a suo padre, vi racconteremo la sua storia ei suoi segreti.


Red Special Story di Brian May


Perché Brian May ha costruito la Red Special?

Era il 1963 e Brian May, allora sedicenne, aveva una chitarra acustica che gli avevano regalato i suoi genitori, che conserva ancora oggi. Ma per suonare la musica che voleva, aveva bisogno di una chitarra elettrica. Sfortunatamente, la sua famiglia non aveva i soldi per acquistare una Fender Stratocaster o una Gibson.

Harold May, il padre di Brian, era un ingegnere elettronico e un grande costruttore, un vero artigiano. Così il padre e il figlio hanno discusso di costruire una chitarra elettrica da soli. Il musicista dice anche che hanno detto: "Forse possiamo fare qualcosa di meglio di quanto chiunque abbia mai fatto". In questo modo, entrambi hanno iniziato un progetto ambizioso, che soddisfa le esigenze di Brian ed era di altissima qualità e con concetti d'avanguardia. Fu così che la Red Special fu costruita unica nel suo genere e la sua storia è affascinante.

Il processo di costruzione durò circa un anno e mezzo, iniziando nell'agosto 1963, terminando nel 1964. 

Qual è il nome della chitarra di Brian May?

Il nome della chitarra elettrica di Brian May è Red Special, ma ha anche altri soprannomi come Old Lady, la vecchia o vecchia signora in spagnolo, e The Fireplace, che significa il camino in inglese, poiché è stato realizzato con una parte di una casa da una vecchia casa.

Un giovane Brian May in posa con la Red Special equipaggiato con i suoi pickup fatti e le iniziali sulla paletta: BHM di Brian Harold May
Un giovane Brian May in posa con la Red Special equipaggiato con i pi
ckup da lui realizzati e sulla paletta la sigla: BHM di Brian Harold May

Offerte su Amazon dal libro Special Network History di Brian May


Caratteristiche della Red Special


Red Special, una vera chitarra Diyer

Una delle cose più sorprendenti di questa chitarra è che è stata realizzata con, per la maggior parte, materiali riciclati che i May avevano a portata di mano, utilizzando strumenti rudimentali e semplici che avevano.

Ad eccezione dei tasti e dei pioli che hanno acquistato in un negozio vicino a casa, tutto è stato progettato e prodotto da loro. Il ponte, il tremolo e altri pezzi sono stati realizzati da loro. I pickup furono inizialmente prodotti a maggio, ma in seguito acquistarono i microfoni o pickup definitivi Burns, che Brian riavvolse e modificò.


Un prodotto di riciclaggio

I materiali principali con cui è stata costruita la chitarra erano cose che avevano a portata di mano. Il manico della chitarra è realizzato in legno proveniente da una vecchia mensola del camino che all'epoca aveva più di 100 anni. Il cappuccio della leva del tremolo e gli intarsi sono realizzati con bottoni e un ferro da calza della madre del musicista. Parti di un vecchio tavolo sono state utilizzate per il corpo. Per la rilegatura o il bordo del corpo, hanno usato plastica bianca da alcuni scaffali.


Uno strumento all'avanguardia

Sebbene il fatto che la maggior parte della chitarra sia stata realizzata a mano e con materiali di riciclo è davvero notevole, probabilmente la cosa più sorprendente e ammirevole è la qualità e il design e i concetti d'avanguardia con cui è stata costruita la Red Lady.

Indubbiamente il primo esempio dell'alto livello di innovazione e ingegneria che questa chitarra iconica ha è il ponte a rulli e zero tasti per ridurre al minimo l'attrito quando si utilizza il tremolo. In questo modo l'accordatura non risente degli sbalzi di tensione provocati dalla "leva".

Un altro ottimo esempio sono i 24 tasti che ha. Qualcosa di molto raro allora, e anche oggi considerando che ha una scala di soli 24 pollici.

La varietà di audio sulla Red Special rimane notevole anche oggi. Con tre interruttori ON / OFF – on e off – e tre interruttori Phase / Out of Phase indipendenti per ciascuno dei tre pickup, offrono una varietà di toni eccezionali. In questo modo è possibile ottenere un audio simile a una Stratocaster collegando un singolo pickup o la combinazione di manico e mezzo, mentre collegando tutti e tre è possibile ottenere il guadagno di una Les Paul.


Red Special, una chitarra unica per un chitarrista straordinario

L'audio caratteristico di Brian May proviene da questa chitarra unica collegata al canale Normal di un Vox AC30, la moneta di Sixpense invece di un plettro e, naturalmente, le dita di Brian.

May ha realizzato l'intera chitarra con le specifiche a suo piacimento e desiderio, ad esempio una delle cose che cercava era ottenere un accoppiamento o un feedback. Brian confessa che giocarci lo affascina. Per questo, è stato ispirato dopo aver visto Jeff Beck suonare dal vivo e produrre suoni diversi semplicemente spostando la chitarra davanti all'amplificatore. Voleva uno strumento che fosse vivo e interagisse con lui e l'aria intorno a lui. 

Brian May in azione con la "Old Lady".

Brian ha utilizzato la Red Special quasi esclusivamente e unicamente negli album dei Queen e nelle esibizioni dal vivo sin dalla nascita della band nei primi anni '70. Praticamente tutte le canzoni dei Queen sono registrate su questo strumento, ad eccezione di Crazy Little cosa chiamata amore, che utilizzava la vecchia ed efficace Telecaster e alcune tracce registrate con chitarre acustiche.

Brian ha detto più volte che quando ha iniziato a girare, un suo amico che era un giornalista gli ha detto di non prendere la Red Special. Il chitarrista gli disse che non poteva, che se non l'avesse indossato, una parte di lui sarebbe mancata. Fortunatamente la "Vecchia Signora" è sopravvissuta a tutti quei viaggi, rimanendo in ottime condizioni funzionali.


Opportunità su Amazon dal libro Special Red History


Costruzione della Red Special

Costruire la chitarra è stato un lavoro arduo e difficile. Lo stesso Brian May ha detto che non avevano strumenti sofisticati. I pochi che avevano erano semplici attrezzi domestici, come scalpelli, temperini, carta vetrata, ecc., E in alcuni casi dovevano costruire i propri strumenti specifici per andare avanti con la costruzione.

Un aneddoto raccontato dal musicista che illustra quanto sia stato difficile il processo che mentre lavorava sulla quercia del corpo della chitarra, Brian, usando lo scalpello, danneggiava parte del legno. Il chitarrista adolescente è diventato così frustrato e arrabbiato che ha buttato tutto dalla finestra, poi più calmo, è tornato al lavoro.

Un altro esempio che May ha menzionato è che per la tasca da collo, la parte del corpo in cui si inserisce il manico, e il tallone del manico, la parte che è inserita nel corpo, tutti gli strumenti che ha usato erano un temperino e carta vetrata.


Specifiche generali della Red Lady

La Red Special, nota anche come The Fireplace -The caminetto- o The Old Lady The old lady-, è una chitarra con manico in mogano con tastiera in rovere avvitata a un corpo cavo composto da quercia, legno pressato e un foglio estetico di mogano. e doppio bordo.

Ha una scala corta da 24 "e 24 tasti senza considerare il tasto zero -Zero Fret-. Ha un sistema tremolo e un ponte a rulli progettato da Brian e suo padre, che funziona perfettamente.

I pickup sono tre Burns Tri-Sonic con attivazione indipendente e interruttori che consentono di collegarli in fase o fuori fase fornendo una grande quantità di audio disponibile.

Radiografia della Red Special: permette di apprezzare il corpo cavo
Radiografia della Red Special: permette di apprezzare il corpo cavo


Il collo della Red Special

Il manico è stato realizzato in legno da una mensola del camino. La tavola aveva circa 100 anni, tempo più che sufficiente per un buon parcheggio e l'essiccazione del legno senza dubbio. Il legno era un mogano mangiato dalle tarme, tuttavia Brian e Harold May videro il potenziale di quel legno antico.

Il profilo del manico è stato realizzato a mano nella forma desiderata da Brian, un lavoro reso difficile dall'età e dalla qualità del legno. Il chitarrista ha spiegato che i buchi fatti dagli insetti erano coperti con fiammiferi e uno strato di Rustin's Plastic Coating -plastic coating-.

Estremità tensore del collo della "Vecchia Signora".
Estremità tensore del collo della "Vecchia Signora".

Per quanto riguarda il tenditore o la rete, Brian e Harold hanno riscaldato un'estremità di un'asta d'acciaio, quindi l'hanno piegata in un gancio. Detto gancio è avvitato sul lato del corpo della chitarra, mentre il resto della barra passa attraverso il manico fino all'estremità della paletta.


Tastiera del "Camino"

Il manico ha una tastiera in rovere o una tastiera in quercia verniciata di nero, simulando l'ebano che è un legno prezioso e molto costoso. Ha 24 tasti, qualcosa di molto innovativo e ancora oggi è ancora strano, soprattutto se si considera che la chitarra è costruita con una scala corta di soli 24 pollici. Lo strumento conserva ancora i tasti originali, almeno fino al 2014, anno in cui il chitarrista dei Queen ne ha parlato in un'intervista ad Absolute Radio.

Il raggio è di 7,25 ", come i Fender dell'epoca. Ciascuno degli intarsi o intarsi sono bottoni di madreperla o madreperla che sua madre le ha dato. May, dandogli un tocco personale, ha deciso di posizionarli in modo originale: due punti o punti sui tasti 7 e 19 e tre su 12 e 24.

Tacco collo speciale rosso
Tacco collo speciale rosso


Nut: Zero Fret o Zero Fret del Red Special

Un altro incredibile dettaglio dell'ingegnosità e innovazione di Brian May è che invece di un capotasto standard, ha incorporato un tasto zero insieme a una guida delle corde in bachelite, simile a un capotasto in modo che le corde scivolino bene quando si usa il tremolo. Nel 2005, la "Old Lady" ha ricevuto un nuovo tasto zero.


Paletta della "Vecchia Signora"

La paletta della chitarra è progettata per mantenere il minor attrito possibile delle corde, ottenendo quasi una linea retta. In questo modo, Brian ha fatto funzionare perfettamente l'intero tremolo e il sistema di tensione dello strumento, con un attrito minimo, senza influire sull'accordatura.

Paletta della "Vecchia Signora"


Corpo della "Vecchia Signora"

Il centro del corpo è di quercia-quercia- presa da un vecchio tavolo. Brian dice che è stato molto difficile lavorarci perché era "duro come l'acciaio". Il profilo del corpo è in legno pressato, cioè listelli di legno tenero inseriti tra due fogli di compensato. Infine, per dargli un aspetto migliore, il cabinet è rivestito con un foglio -veneer- o impiallacciatura di mogano intarsiato -mogano- sulla parte superiore, inferiore e sui lati che gli conferiscono l'immagine di una chitarra con corpo in mogano massiccio. 


I migliori prezzi su Amazon per il libro History of the Red Special


Corpo semi-cavo

Brian, oltre a un'ampia cavità per i controlli, ha lasciato una camera acustica nella parte superiore del corpo. Il risultato finale è stato tecnicamente una chitarra semi-acustica. Lo ha fatto per ottenere un'interazione più "live" con l'amplificatore, e per avere la possibilità di giocare con il feedback -feedback- e ottenere facilmente l'accoppiamento con l'amplificatore, ispirato da Jeff Beck.

May ha detto che in origine l'idea era che la chitarra avesse fori di tipo "f", ma non è mai riuscito a farlo.

Quindi è stato applicato un rivestimento in plastica bianca sui bordi superiore e inferiore per rendere le mantovane – attacchi – dandogli un aspetto elegante e di alta qualità della chitarra. 


I pickup Red Special

La chitarra ha tre pickup single coil installati. In origine, presentava alcuni pickup realizzati e caricati da Brian, che secondo lui suonavano bene. Il problema era che quando facevo stretching – piegamenti – avevano un comportamento e un suono strani. Ecco perché in seguito ha finito per acquistare alcuni pickup Burns Tri-Sonic. Ne ha riavvolti due e ha ricoperto i rulli con Araldite Epoxy per ridurre il microfonaggio. La compressa centrale è rimasta senza riavvolgimento o rivestimento.

Red Special Cap

Negli anni '80 DiMarzio esaminò i pickup per progettare i pickup per la prima replica di Guild della Red Special. A quel tempo, il magnete è stato girato per cambiare la sua polarità e i fili saldati ai pali sono stati scambiati per imitare una bobina cablata al contrario – "bobina ad avvolgimento inverso" -. Ciò ha reso la combinazione preferita di Brian May di ponte di fase humbucking e pickup centrali.


Interruttori pickup sulla chitarra elettrica di Brian May

Il sistema di cambio pickup è una delle differenze più notevoli tra la Red Special e qualsiasi altra chitarra. La maggior parte delle chitarre ha un selettore a tre o cinque posizioni per scegliere tra uno dei due o tre pickup. La "Old Lady" ha sei interruttori.

Interruttori speciali rossi
Interruttori speciali rossi

Quando è stato inizialmente creato, Brian ha testato diverse configurazioni per il cablaggio dei pickup. I pickup possono essere collegati in parallelo o in serie e collegati in fase o fuori fase. Potrebbe non essere riuscito a decidere solo una o due impostazioni. È così che lui e Harold hanno creato una matrice di interruttori che gli ha dato maggiore flessibilità. I pickup sono cablati in serie. La riga superiore di interruttori o interruttori attiva o disattiva ciascuno dei tre pad. La fila inferiore di interruttori inverte la polarità di ogni pickup, cambiando la fase. In questo modo, la chitarra raggiunge la versatilità audio. Non è raro che Brian cambi le impostazioni durante una canzone, mentre registrava Bohemian Rhapsody ha usato quasi tutte le combinazioni.


Il ponte per chitarra di Brian May

Il ponte è realizzato in alluminio su misura dallo stesso May. Per ridurre l'attrito, il ponte è stato completato con i rulli per consentire alle corde di tornare perfettamente intonate dopo aver usato il tremolo. In questo modo ha eliminato il problema che solitamente hanno i sistemi tremoli che non tornano nella loro posizione iniziale, influenzando l'accordatura dello strumento musicale.

Brian ha realizzato ciascuno dei rulli utilizzando un trapano a mano come una specie di tornio a mano. I rulli non sono attaccati al ponte, quindi una fune caduta durante un recital significa che un rullo cade e si perde. Quindi è necessario avere sempre a portata di mano rulli di ricambio.


Tremolo della "Rossa Speciale"

Il sistema tremolo è costituito da un vecchio acciaio temprato con una forma e un bordo della lama a V e due molle delle valvole del motore di una motocicletta – alcuni dicono che provengono da un Norton mentre altri affermano che provengono da una Panther del 1928 – per contrastare la tensione delle corde che è di 36 chilogrammi o 79 libbre. 

La tensione delle molle può essere regolata tramite viti, che passano al centro delle molle, dentro o fuori attraverso due piccoli fori di accesso sul lato dei bottoni della cinghia posteriore. 

Padre e figlio hanno eseguito tre test prima di decidere il progetto finale. L'attrito è ridotto al minimo, come discusso, con lo Zero Fret, allineando le corde con la paletta e i rulli del ponte.

La leva del tremolo è realizzata con una staffa da un portapacchi o un portabiciclette con una punta di ferro da calza della madre di Brian

Questo sistema era un design innovativo ed efficace, quindi Brian è stato suggerito più volte di brevettarlo, ma secondo il musicista: "i brevetti sono un mal di testa, e perché non condividere tutto con il mondo?"


Circuito di distorsione incorporato

In origine, la chitarra aveva un circuito di distorsione incorporato. Brian ha preso una peluria Vox e l'ha adattata e installata all'interno del corpo. L'interruttore era vicino agli interruttori del pickup. Successivamente, May ha scoperto di preferire il suono di un Vox AC30 a piena potenza distorta. Così ha finito per rimuovere il circuito. Il foro dell'interruttore è ora coperto da un intarsio a stella in madreperla, anche se per un certo periodo è stato coperto con nastro isolante.


Il libro "Red Special" di Brian May e la sua storia

Nel 2014, con la celebrazione del 50 ° anniversario dello strumento, May insieme a Simon Bradley ha scritto un libro sulla costruzione e la storia della chitarra di Brian May: "Brian May's Red Special: La storia della chitarra fatta in casa che ha scosso ai Queen e al mondo ".


Pubblicazioni in Amazzonia del libro di Storia della Rossa Speciale


Video della presentazione del libro di "Brian May's Red Special" e della sua storia

All'inizio del video potete vedere la chitarra acustica con cui ha iniziato a suonare.


Ripristino della Red Special

Nel 1998, Brian ha portato la chitarra Red Special al liutaio australiano Greg Fryer per metterla a punto. Hanno discusso se dovessero ripristinarlo o meno. Il musicista non ne dubitò e incaricò Greg di restaurarlo.

Greg ha detto che la maniglia era dritta, anche se il tenditore non ha mai dovuto essere regolato in tutta la storia della Red Special – sono più di 30 anni.

Potete vedere le immagini delle budella dal "Red Special" sul sito di Greg Fryer.

Ma il ripristino della Red Special e la messa a punto non sono stati l'unico lavoro commissionato da May a Fryer. Ha anche chiesto la costruzione di due repliche della Red Special che Brian avrebbe usato come pezzi di ricambio per la sua tanto amata "Red Lady".


Brian e il Red Special, una coppia inseparabile

Brian May, nonostante tutti gli avvertimenti, porta la chitarra ovunque suona, ovunque sia. Il suo set si completa con diverse repliche che usa alternativamente anche nelle sue performance, alcune chitarre acustiche e telecaster. 

Ma come tutto, ci sono alcune eccezioni in cui May non compare con il suo amato Red Special nella storia della mitica band britannica Queen.


Le volte che non hai usato lo Speciale

C'è un'occasione in cui la Vecchia Signora non è stata usata, ed è nei video di "We Will Rock You" e "Spread Your Wings" che sono stati girati insieme. I video sono stati girati sulla neve e il chitarrista non ha voluto esporre la Red Special a tali condizioni. Nella sua sostituzione ha utilizzato una copia realizzata dal liutaio John-Birch. Questa chitarra è stata costruita interamente in acero -acero- con una finitura che sembrava legno naturale. È stato anche usato come backup ai recital fino a quando May non l'ha distrutto durante una performance.

We will Rock you video


Un'altra opportunità in cui "il rosso" non è stato utilizzato è stata nel video di "Play the Game". Invece ha usato una replica economica di una Fender Stratocaster, poiché a un certo punto del video, il cantante dei Queen Freddie Mercury strappa la chitarra a Brian May e poi gliela restituisce. Un altro video che non presentava lo speciale rosso era "Princes of the Universe", in cui il musicista utilizzava un Washburn RR11V bianco. Le ragioni sono sconosciute. Lo strumento viene spesso scambiato per un Jackson Randy Rhoads. Ha anche registrato l'originale "Crazy Little Thing Called Love" su una Fender Esquire del batterista dei Queen Roger Taylor, ma ha eseguito il video e le esibizioni dal vivo della canzone fino al 1992 su una Fender Telecaster.

Momento in cui Freddie strappa la chitarra dalle mani di May e gliela lancia


Senza dubbio, la storia della Red Special è affascinante e accattivante.


Il Red Special e le sue repliche

In un "Rig Rundown" di Brian May che ha suonato Premier Guitar nel tour 2014 dei Queen, si potevano vedere le chitarre usate dal musicista.

Il musicista ha, ovviamente, il Red Special, con il quale suona la maggior parte delle canzoni, tranne alcune. La seconda chitarra, che è la scorta nel caso in cui tagli gli accordi con la Red Special. È una delle repliche realizzate da Greg Fryer, una replica abbastanza fedele della Red Lady. Viene utilizzato solo quando la Vecchia Signora ha una corda rotta e fino a quando il suo tecnico non la sostituisce con una nuova corda.

Fryer Red Special Replica.
Red Speical Fryer Replica

Il tecnico Pete Malandrone dice che Brian usa una corda di calibro 0,09. Abbastanza leggero, ma prima usavo 0,08 ma taglia la corda molto spesso, soprattutto perché suona con una moneta invece che con un plettro. Chiarisce che sta tenendo la moneta molto delicatamente, ecco perché fa cadere molte monete, probabilmente circa 10 a notte, dice.

La terza chitarra è un'altra copia della "Old Lady" realizzata dal liutaio inglese Andrew Guyton. È un "Green Special" in quanto ha una finitura verde. È sintonizzato su Drop-D ed è usato solo per la canzone "Fat Bottomed Girls". La quarta chitarra è un'altra Greg Fryer che è sintonizzata su Drop D ed è la sostituzione di quella verde. La particolarità di questa chitarra è che ha i microfoni un po 'più caldi del resto.

Guyton "Green Special"

The Queen's Jewel, la "Boutique" Red Special Guyton

La quinta e ultima chitarra è un altro Guyton, è una "Red Special" ma "Boutique". Questo strumento è una vera bellezza con peculiarità che lo rendono unico. Ha un piano superiore arcuato -archetto-, invece del classico piatto. Il piano è realizzato in un bellissimo acero "trapuntato d'acero". Ha un foro a f, come il design originale della Red Lady. Molto sorprendente che anche il battipenna o il battipenna sia arcuato. Infine, ha un ponte fisso e pickup piezo interno. Questa chitarra è usata per l'assolo di "Crazy Little Thing Called Love".

Guyton Red Special con fori a F, top in acero, top arcuato, ponte fisso e piezo.
Guyton con F-Hole e top in acero arcuato


Puoi condividere opinioni o chattare sulla storia del Red Special e altro con altri musicisti nel nostro forum: https://guitarriego.com/foro/

Seguici anche su Instagram @guitarriego o Facebook: https://m.facebook.com/guitarriego/


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.