Cosa considerare quando si acquista una chitarra vintage?

Cosa considerare quando si acquista una chitarra vintage?
Comparte este artículo en

I liutai danno consigli su cosa cercare, considerare e rivedere in una chitarra vintage o antica prima dell’acquisto.

Considerazioni sull’acquisto di una chitarra vintage

La maggior parte delle considerazioni per una chitarra più vecchia sono le stesse di qualsiasi altra chitarra. Inoltre, è necessario prendere precauzioni relative all’usura dello strumento musicale.

Le cose vecchie possono essere buone, ma solo perché sono vecchie non significa che non te lo assicurino. Ci sono anche cose vecchie molto brutte, quindi la chitarra vintage non è sinonimo di buona chitarra. Pertanto, l’acquisto di una chitarra vintage non è affatto sicuro.

Cosa controllare su una chitarra vintage?

  • Prova la chitarra
  • Controlla i tasti
  • Prova la configurazione
  • Controlla il nastro / tenditore
  • Non aver paura dei rumori
  • Controllare tutte le parti in movimento 
  • Sii realista
  • Fai delle ricerche su tutto ciò che riguarda la chitarra
Gibson Les Paul Goldtop 1956 Bigsby vintage.

Prova la chitarra

Questo suggerimento è universale, per qualsiasi chitarra tu voglia acquistare, sia essa economica o costosa, nuova o usata, e anche vintage. Prova sempre gli strumenti e più provi, meglio è. Trova quella chitarra che ti fa venire voglia di non smettere di suonarla.

Molti chitarristi professionisti dicono, più suoni una chitarra, meglio suona. Inoltre, migliore è il suono di una chitarra, più ti viene voglia di suonarla. È un circolo virtuoso, quindi c’è da aspettarsi che più è logoro e peggio è esteticamente, meglio suona. Al contrario, migliore è la manutenzione dello strumento, più sospettoso è il suo buon suono. Ma ovviamente questo è semplicemente un riferimento, forse l’estetica e l’usura sono più legate alla cura prestata dai suoi proprietari che alla sua qualità come strumento stesso.

Cerca la chitarra per connettersi con te facilmente e naturalmente. Matt Gleeson di Monty’s Guitars dice: “ La cosa più importante è che la chitarra risuoni con te quando la suoni. Tutto il resto è generalmente risolvibile o risolvibile “.

Prova la configurazione

Uno strumento di molti anni, può essere trascurato per molto tempo. Così come il legno è più stabile e stabile, può essere anche più difficile correggere i problemi.

Quindi, se uno strumento vintage non è molto ben configurato e curato, dovrai sempre budget un po ‘di più per risolvere quei fastidiosi problemi; ma considera anche quanto sono strutturali.

Controlla bene la curvatura del manico della chitarra, controlla che la curva sia omogenea e che non sia attorcigliata. Non sarà molto piacevole dover irradiare nuovamente una maniglia per correggere la curvatura della stessa e perdere la lacca originale in essa.

Inoltre, non dimenticare che un problema risolvibile non significa che sia economico. Pertanto, è importante considerare ogni dettaglio per poter distinguere tra un’opportunità o un investimento eccessivamente costoso quando si acquista una chitarra vintage. Dai un’occhiata ai seguenti suggerimenti da tenere a mente quando acquisti una chitarra vintage.

Fender Stratocaster Sunburst vintage.

Controlla i tasti della chitarra vintage

La verifica delle condizioni dei tasti è una delle prime cose da tenere in considerazione e da considerare nel prezzo di vendita della chitarra. Matt Gleeson afferma: “Ad esempio, su una Stratocaster degli anni ’70, che è ancora relativamente economica, i tasti sono davvero piccoli e durante quel periodo li stavano spruzzando con una vernice molto spessa”.

“Quindi, se hai indossato i tasti oltre a quello, puoi sentire come se stessi suonando una meraviglia senza tasti. Questo ti lascia affrontare il costo del re-trinceramento, e se si tratta di un manico in acero monopezzo, ciò potrebbe significare che devi anche ridipingere la tastiera perché la lacca si stacca molto quando si picchietta nuovamente. ” Completa Gleeson. 

Sulle Gibson più vecchie che hanno tasti leggermente più larghi, quando i tasti si appiattiscono a causa dell’usura, il punto di intonazione per quel tasto viene perso. In tal caso, l’accordatura potrebbe suonare “spenta”. Quando ti preoccupi di una corda, non si imbatte in una singola punta ben definita, ma in realtà fluttua attraverso una striscia piatta di metallo. Ciò attenua un po ‘il suono e influisce negativamente sull’accordatura, quindi dovresti considerare un vestito per i tasti o qualcosa del genere per capirlo.

Un reintarsio aggiungerà un costo significativo al costo dello strumento, oltre al rischio, poiché potresti perdere la lacca originale su una tastiera in acero, o pezzi di ebano o palissandro potrebbero saltare e influenzare l’estetica.

Fender rimuove il Fresno, solo i modelli come Broadcaster lo manterranno
Fender rimuove il Fresno, solo i modelli come Broadcaster lo manterranno

Controlla il nastro / tenditore del vecchio strumento

Molti anni di scarso utilizzo, l’esposizione all’umidità, possono influenzare non solo il legno della chitarra, ma anche le sue parti metalliche. È importante controllare che la regolazione del tenditore o del nastro funzioni correttamente.

Un problema al tenditore può essere fatale e costare diverse migliaia di dollari o euro. Verificare bene che funzioni bene, soprattutto se la calibrazione dello strumento musicale non è corretta.

Non aver paura dei rumori

Parti elettroniche come potenziometri, selettore pickup e persino i pickup stessi possono iniziare a generare rumore nel tempo. Questi sono causati dallo sporco accumulato e / o dal mancato utilizzo.

Pertanto, è possibile che interruttori e potenziometri generino fastidiosi rumori. Così come i microfoni, che possono generare fastidiosi feedback e ronzio. Ma non preoccuparti, questo non dovrebbe essere serio ed è anche normale e previsto su uno strumento più vecchio.

Il modo migliore per eliminare gran parte di questi rumori è risolvibile con la pulizia con idonei detergenti e soprattutto con l’utilizzo di essi. Un’altra ottima scusa per suonare la chitarra vintage!

Matt dice: “Quindi, quando ispezioni una chitarra vintage per acquistarla, collegala e ruota le manopole nitide avanti e indietro. Se il rumore inizia a scomparire e si risolve mentre lo provi, allora saprai che va bene, è solo sporco. Se ti senti sfacciato, potresti far notare il crunch al venditore e poi usarlo per contrattare un po ‘.”

Gibson Les Paul TV Special 1955 -TV Yellow-

Controllare tutte le parti in movimento 

In termini generali, il tempo, insieme all’uso, rende il legno buono, asciuga, si assesta e raggiunge una migliore risonanza. Tuttavia, le parti metalliche di una chitarra sono spesso influenzate negativamente dal tempo e dall’uso, generando ruggine.

Oltre a controllare il tenditore, che vista l’importanza lo mettiamo come punto a sé, anche se rientrerebbe in questo consiglio, controlla anche che tutti i perni funzionino correttamente. Questi spesso perdono precisione, iniziano a giocare e richiedono una sostituzione.

Controllare anche tutte le viti a testa cilindrica dell’altezza della sella e le parti che è necessario regolare per un corretto funzionamento. Su Stratocaster, è normale che i bulloni del ponte siano coperti di ruggine e sporcizia e non si muovano. Ciò potrebbe richiedere di smontare l’intero ponte e immergerlo nell’olio o addirittura sostituirlo, il che è più lungo e costoso.

Sii realistico, non tutto è perfetto

Sii realistico con la vecchia chitarra che stai cercando di mettere a punto. Ci sono strumenti vintage che sarà molto difficile avere una bassa azione. Cioè, ci sono alcuni parametri che hanno i loro limiti. Quindi puoi trovare strumenti vintage che suonano in modo incredibile, ma hanno i loro limiti nella loro configurazione.

Come abbiamo visto sopra, le parti elettroniche possono soffrire molto nel tempo. Ad esempio, alcuni dei pickup non sono robusti come i loro equivalenti moderni quando si tratta di funzionalità, microfonaggio e così via.

Fender Electric XII, chitarra vintage.

Fai delle ricerche su tutto ciò che riguarda la chitarra

Fai i compiti e cerca, ispeziona e metti a confronto la chitarra nel modo più completo possibile prima di acquistarla in modo da non farti ingannare, ci sono molti artisti della truffa che vendono chitarre vintage che non lo sono.

Guarda i vecchi opuscoli, le loro specifiche, trova foto e copie in buone condizioni da confrontare e confrontare. Molti collezionisti sono stati fuorviati, immagina che possa succedere a chiunque.

Succede a molti che non appena smontano la presunta chitarra vintage, si rendono conto che non c’era nulla di originale lì. Ecco perché è importante chiedere in anticipo le foto di tutte le parti della chitarra. Se possibile, controlla con altri fan dell’equipaggiamento per vedere cosa ne pensano.

Inoltre, considera il libro di George Gruhn, Guide To Vintage Guitars, che esce ogni anno ed è davvero aggiornato. Il libro contiene informazioni per verificare numeri di serie, potenziometri e qualsiasi livello di informazioni nerd. Grandi cose da guardare quando acquisti chitarre vintage.

Articoli correlati: Gibson Les Paul: The Vintage Tone Route.


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *