Gibson annuncia l’acquisto di Mesa Boogie

Gibson annuncia l’acquisto di Mesa Boogie
Comparte este artículo en

L’azienda di chitarre elettriche classiche Gibson sorprende il mondo della chitarra con l’annuncio dell’acquisto dell’iconico marchio di amplificatori Mesa / Boogie.

Gibson acquisisce Mesa / Boogie

Ottimo modo per iniziare l’anno per Gibson, con quella grande notizia oggi sull’acquisizione di Mesa / Boogie. Mesa Boogie, l’iconica azienda di amplificatori originali boutique, è stata fondata 51 anni fa da Randy Smith, che modificando gli amplificatori Fender, ha costruito uno dei marchi di amplificatori più riconoscibili. Smith continuerà a supervisionare circuiti e progetti innovativi, consigliare Gibson e coltivare il valore del marchio dell’azienda che ha costruito.

Mesa / Boogie, amplificatori boutique

I Mesa Boogies sono amplificatori boutique che sono stati utilizzati dai più grandi e migliori chitarristi. Da chitarristi rock classici come Carlos Santana, Prince e Mark Knopfler, a band metal più moderne e aggressive come Metallica, Tool e Dream Theater.

Trasformazione ed espansione di Gibson

Dopo un periodo di crisi e incertezza, in cui Gibson era prossima alla bancarotta, fino al suo salvataggio nel 2018, i produttori americani hanno ampliato e trasformato l’azienda. Sotto la guida del suo nuovo presidente e CEO James “JC” Curleigh e del CMO argentino, Cesar Gueikian, la storica azienda di chitarre ha avviato un processo di rinnovamento dell’eredità e dell’impegno del marchio tradizionale.

Dichiarazioni di JC Curleigh, César Gueikian e Randy Smith

"JC" Curleigh e CMO argentino, Cesar Gueikian di Gibson, insieme a Randy Smith di Mesa / Boogie.

Il chitarrista ha chiacchierato con JC, Cesar e Randy riguardo l’enorme annuncio.

JC racconta come si è evoluto il processo di acquisto: “Mi chiedevo cosa sarebbe stato il futuro di Gibson. Come hai visto negli ultimi anni, ci sono stati molti cambiamenti. Alcuni anni fa, la gente si chiedeva cosa sarebbe successo a Gibson e ora lo stanno vedendo “. 

“Ci auguriamo che vedano che abbiamo stimolato e ispirato i nostri artisti, prestando attenzione alla qualità e all’artigianato; questo è stato motivo di orgoglio per tutti noi qui, così come per i nostri fan, distributori e artisti . «

“Quindi stavamo pensando a cosa sarebbe successo dopo e abbiamo sempre cercato di aiutare a modellare e ispirare il suono. Avevamo le chitarre, ma quella che sarebbe stata davvero un’esperienza complementare sarebbe stata collegare quelle chitarre a qualcosa “.

“Al momento non abbiamo amplificatori Gibson, quindi abbiamo iniziato a pensare a chi è il migliore, non solo in termini di marchio, ma anche in termini di mentalità simile in termini di sfruttamento del passato iconico e inclinazione verso il futuro innovativo. C’era solo una risposta ed era Mesa / Boogie. “

Com’è stato il riavvicinamento tra Gibson e Mesa?

Randy racconta come è avvenuto il primo contatto:  “Quello che mi piace di questo è che è nato da un’amicizia tra il nostro -General Manager- Steve Mueller e Cesar, unendosi a chitarre e amplificatori. Steve è stato colpito dalla qualità delle nuove Gibson che sono uscite sotto la nuova guida. Ero entusiasta di quanto suonassero meravigliosi e di quanto fossero a loro agio “.

“Poi Cesar ha chiesto se Mesa sarebbe stato interessato a costruire alcuni amplificatori GA-20 e 40 ad un certo punto, cosa che ha avviato la discussione. È fantastico, solo un gruppo di amici musicisti in giro ad ascoltare ciò che gli piace. Questo è quello che si scopre! Questo è come Mesa / Boogie è iniziato in primo luogo e potrebbe non essere troppo lontano dal modo in cui è iniziato Orville Gibson.

Filosofie comuni

Cesar:  “Esatto. Come ha detto JC, volevamo tornare a fornire l’intera gamma di suoni. Quando una chitarra inizia il viaggio fuori dalla fabbrica, troverà qualcuno che se ne innamora. Quindi quella persona deve trovare l’amplificatore che ama, quello che proietterà quel suono “. 

“Avremmo potuto avviare il processo di creazione di amplificatori da soli, ma se avessimo osato sognare, chi sarebbe un’azienda di produzione americana che rappresentasse la stessa visione di Orville?”

“Quella visione di creare strumenti in cui ogni cosa all’interno aveva il suo ruolo di contribuire al suono complessivo. Eravamo tutti d’accordo, questo è 100% Randy! Tutto ciò che si collega a una Mesa / Boogie ha un ruolo. Se avessimo il coraggio di sognare, siamo made in America e il mondo lo gioca, quindi sarebbe l’azienda con cui vorremmo collaborare.

“Potrebbe essere solo Mesa / Boogie, di sicuro. Questo ha dato il via all’intera conversazione e ci ha fatto chiedere se fosse qualcosa che Randy sarebbe stato disposto a contemplare … »

Randy aggiunge:  “Nel caso di Gibson, sì. Nel caso di qualcun altro … no! Così semplice. Tutto questo era basato sui valori condivisi dimostrati dalla qualità di Gibson oggi. Era vicino ai nostri cuori e diversamente dal vecchio Gibson. “

Mesa / Boogie, tono e innovazione prima di tutto

“Ovviamente volevamo il dominio globale, ma era in termini di tono e innovazione piuttosto che di produrre il maggior numero di amplificatori. 

The Gibson and Mesa / Boogie Legacy

Cesar sottolinea l’eredità di entrambe le società:  “Siamo molto entusiasti che questo accada perché quest’uomo (Randy) è il pioniere dell’alto profitto. Ha inventato un alto profitto! Molto semplicemente, non ci sono molte aziende con il tipo di eredità e eredità che Gibson e Mesa / Boogie hanno, specialmente con il fondatore ancora coinvolto e che lavora come maestro designer pionieristico? Sembra che Randy sia l’unico rimasto! Si è fidato di noi per portare Mesa / Boogie nel futuro, ma rimarrà coinvolto come insegnante pionieristico “.

Randy aggiunge:  “Il fatto che siano entrambi marchi americani porta una continuità che è preziosa e preziosa. Anche mentre discutevamo di questa possibile fusione, abbiamo ricevuto un paio di offerte dall’estero ed è stato un “no” immediato da parte nostra “.

“Ciò evidenzia solo la naturale collaborazione di iconici marchi americani: uno ha bisogno dell’altro e penso che abbiamo bisogno di Gibson forse più di quanto loro abbiano bisogno di noi. Per completare la quota sonora, avevano bisogno di una linea di amplificatori, quindi li ringrazio.

“Abbiamo scelto un profilo basso. Se alzi la testa troppo in alto e qualcuno ti sparerà! Tutti hanno copiato tutto, nonostante i brevetti e tutto il resto. È solo una parte del gioco, nessun rancore. È così che funziona. Di nuovo, se non fosse per Leo Fender e i suoi amplificatori, non potrei fare quello che faccio. “

Cesar conclude dicendo:  “Ciò che Randy ha costruito è qualcosa basato sull’artigianato e sulla qualità, molto fatto a mano ed elegante”.

Gibson acquisisce Mesa Boogie, aggiungendo così amplificatori al suo portafoglio di prodotti.

Il futuro di Gibson

JC avanza:  “Il punto di partenza è essere fedeli al nostro passato storico. La gente si chiedeva se Gibson sarebbe tornato e sarebbe stato originale o più moderno e inventivo. La risposta non era “l’uno o l’altro”, ma “e”. Faremo entrambe le cose. Quello che troverai da noi è più cose come Gibson TV “. 

“(Grazie alla crisi del COVID-19) Più persone stanno imparando a suonare – la chitarra – e lo fanno negli ultimi otto mesi rispetto agli otto anni precedenti messi insieme. Questa sarà un’incredibile opportunità per guardare a nuovi prodotti e modelli esclusivi, ma anche per creare un’influenza musicale oltre la chitarra “. 

Immagina cosa possiamo fare per questa nuova generazione di chitarristi. La grande svolta è vedere questo spazio per la Gibson Experience – è più che chitarre, amplificatori e artisti. Riguarda tutti noi che lo sperimentiamo insieme, attraverso Gibson TV, Gibson Garage e nuove collaborazioni.

Cesar conclude parlando di collaborazioni e non solo:  “Tutto è in movimento. Inizia rendendo omaggio ai nostri artisti, come potresti aver visto su Gibson TV, dando ai fan di tutto il mondo l’opportunità di ascoltare direttamente da loro. Poi ci sono le altre cose, come la collezione Murphy Lab che esce dal negozio personalizzato a marzo. 

“Le nostre collaborazioni con Adam Jones e Jerry Cantrell si evolveranno, come molte altre. La gente saprà presto che anche Gene Simmons si unirà alla famiglia! Stiamo facendo cose eccitanti con Orianthi, Celisse Henderson… c’è un intero movimento di incredibili artiste che sono tremendamente stimolanti per molte di noi in tutto il mondo. Siamo molto entusiasti di questo.

Gibson acquista Mesa Boogie, aggiungendo amplificatori per chitarra alla sua offerta di prodotti.


Quindi Gibson continua nel suo processo di espansione e trasformazione.

Note correlate: Ted McCarty e Gibson’s Golden Age .

Per ulteriori informazioni, visitare Gibson.com .


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *