Potenza adeguata da un amplificatore per chitarra e basso

Comparte este artículo en

Di Eric Jacobs (*)

La potenza dell'amplificatore per chitarra e basso è storicamente aumentata per raggiungere l'intero pubblico. Ma quello era il momento in cui non c'era il PA (Public Address) e il pubblico sentiva il suono direttamente dalla nostra apparecchiatura. Ciò ha dato origine ad apparecchiature di oltre 100 watt per chitarra elettrica.


Potenza: a volte meno è meglio

Attualmente, non ha bisogno di così tanta potenza poiché quasi ovunque viene utilizzato un sistema audio in cui tutto viene mixato per raggiungere il pubblico. Ciò consente di utilizzare apparecchiature per strumenti di potenza inferiore e avere la libertà di poter richiedere l'apparecchiatura per ottenere le armoniche ricercate nello stadio di potenza.

Modelli di potenza per chitarra e basso "Jake Amps" e cabinet
"Jake Amps" Amplificatori e casse per chitarra e basso

A causa delle caratteristiche dell'orecchio umano, l'attrezzatura del basso deve essere molte volte più potente dell'attrezzatura della chitarra, poiché in generale si cerca un suono pulito e in caso di voler distorcere un pedale viene utilizzato per questo.

Oggi le apparecchiature con 50 watt di potenza sono sufficienti per qualsiasi applicazione, sia per un amplificatore per chitarra che per basso. Anche per gli studi di registrazione è preferibile utilizzare apparecchiature di potenza inferiore, che consentono la massima saturazione senza compromettere i livelli di pressione sonora su microfoni e altoparlanti.


Speaker Box: Fall of the Giants

Le scatole 4×12 "sono praticamente obsolete per il loro costo, peso e dimensioni, ma anche per il loro scarso lobo di irraggiamento, poiché concentrano l'energia con una piccola angolazione. Queste scatole sono nate per necessità perché a quei tempi i diffusori erano 25 watt e ne servivano 4 per arrivare a 100 watt. Oggi gli altoparlanti per chitarra sono almeno 50 watt e un cabinet da 1×12 "sarebbe sufficiente.

L'eccentrico e anacronistico muro di Marshalls
L'eccentrico e anacronistico muro di Marshalls

Tuttavia, i cabinet 2×12 "raggiungono una maggiore profondità, dando più corpo al suono. Inoltre, possono essere combinati con due altoparlanti che si completano a vicenda per dare una risposta migliore a tutte le frequenze.


(*) L'autore è il rinomato produttore di amplificatori, pedali e altri prodotti "Jake Amps".

Fonte: https://www.noujautronica.com.ar/blog/author/Eric-Jacobs


Puoi condividere opinioni o chattare su questo e altro con altri musicisti nel nostro forum: https://guitarriego.com/foro/

Seguici anche su Instagram @guitarriego o Facebook: https://m.facebook.com/guitarriego/


Comparte este artículo en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.